Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Stralcio processo "Meta", condanna a 13 anni per De Stefano

Pena rideterminata dopo il rinvio deciso dalla Corte di cassazione su una condanna a 27 anni

Il boss Giuseppe De Stefano è stato condannato a 13 anni di carcere dalla Corte d’appello di Reggio Calabria, presieduta dal giudice Giancarlo Bianchi, che oggi ha emesso la sentenza di uno stralcio del maxi-processo “Meta”.

Dopo l’annullamento con rinvio deciso dalla Corte di cassazione, la pena per il boss di Archi, ritenuto il capocrimine della ‘ndrangheta reggina, è stata rideterminata rispetto ai 27 anni di reclusione inflitti nel primo processo. La Corte d’appello, infatti, ha riconosciuto per De Stefano la continuazione con altre condanne rimediate nel 2001 e nel 2007.

Sono stati condannati anche il boss di Sinopoli Cosimo Alvaro (7 anni e 4 mesi), Domenico Condello (10 anni), l’ex sindaco di San Procopio Rocco Palermo (2 anni e 6 mesi) e Antonino Crisalli (2 anni e 11 mesi). Sono stati assolti, invece, Antonio Giustra e Umberto Francesco Creazzo. Il processo era nato da un’inchiesta del Ros, coordinata dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo e dal sostituto procuratore generale Domenico Galletta, all’epoca entrambi sostituti della Dda di Reggio Calabria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stralcio processo "Meta", condanna a 13 anni per De Stefano

ReggioToday è in caricamento