menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'operazione sta impegnando i carabinieri reggini

L'operazione sta impegnando i carabinieri reggini

Droga dal Sud America nella Capitale, c'era l'accordo fra 'ndrangheta e mala romana

I Carabinieri capitolini e quelli di Reggio Calabria stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip nei confronti di 21 indagati

Dalle prime luci dell’alba, nelle province di Roma e Reggio Calabria, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, coadiuvati dai comandi dell’Arma territorialmente competenti, guidati dal colonello Marco Guerrini, stanno dando esecuzione a un’ordinanza che dispone misure cautelari nei confronti di 21 persone, emessa dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta della Procura della Repubblica di Roma – Direzione Distrettuale Antimafia, ritenuti appartenenti a un sodalizio criminale composto da soggetti italiani (romani e calabresi) e stranieri, contiguo alla ‘ndrangheta, attivo nel settore del narcotraffico internazionale. In tutto sarebbero 21 le persone finite sotto la lente d'ingrandimento di investigatori e inquirenti.

L’organizzazione operava a Roma e provincia, con intermediari sudamericani per l’acquisto ed il finanziamento di ingenti quantitativi di stupefacente. In alcuni casi la droga giungeva in Italia occultata all’interno di flaconi di prodotti fitoterapici. E’ stato accertato dai Carabinieri che due persone, nonostante fossero detenute presso le Case Circondariali di Frosinone e Terni, avevano continuato gestire i rifornimenti di stupefacente a favore di alcuni sodali, per la successiva distribuzione ai clienti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento