Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

'Ndrangheta, Domenico Avignone si costituisce dopo un mese di latitanza

Il 46enne di Taurianova era ricercato dallo scorso cinque giugno quando scattò l'operazione “Spes contra Spem”

Avignone si è costituito ai carabinieri

È terminata nel pomeriggio di ieri la latitanza del 46enne Domenico Avignone, ritenuto uno dei boss più potenti della ’ndrangheta di Taurianova. Domenico Avignone, accompagnato dagli avvocati Guido Contestabile e Maria Rosa Crocitti, si è presentato spontaneamente nei locali della stazione dei carabinieri di Cittanova per costituirsi dopo oltre un mese di irreperibilità.

Domenico Avignone era latitante dallo scorso 5 giugno, data in cui carabinieri e Dda di Reggio Calabria avevano fatto scattare l’operazione “Spes contra Spem”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta, Domenico Avignone si costituisce dopo un mese di latitanza

ReggioToday è in caricamento