rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Sant'Eufemia d'Aspromonte

'Ndrangheta, la polizia assesta un duro colpo alla cosca Alvaro: 65 arresti

Operazione "Eyphemos" della polizia di Stato. Seicento agenti impiegati sul territorio. Tra i reati contestati: estorsioni, favoreggiamento reale, violenza privata, violazioni in materia elettorale, aggravati dal ricorso al metodo mafioso

È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione della polizia di Stato, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 65 ordinanze di custodia cautelare: 53 in carcere e 12 agli arresti domiciliari, emesse nei confronti dei capi storici, elementi di vertice e affiliati di una pericolosa locale di ‘ndrangheta, operante a Sant’Eufemia d’Aspromonte, funzionalmente dipendente dalla potente cosca Alvaro imperante a Sinopoli, San Procopio, Cosoleto, Delianuova e zone limitrofe. 

I fermati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa, diversi reati in materia di armi e di sostanze stupefacenti, estorsioni, favoreggiamento reale, violenza privata, violazioni in materia elettorale, aggravati dal ricorso al metodo mafioso e dalla finalità di aver agevolato la 'ndrangheta, e di scambio elettorale politico mafioso.

Gli investigatori della Mobile di Reggio Calabria e del commissariato di Palmi, con il coordinamento del Servizio centrale operativo della Direzione centrale anticrimine della polizia, coadiuvati dagli operatori dei Reparti prevenzione Crimine e di diverse Squadre Mobili del Centro e Nord Italia, stanno eseguendo anche numerose perquisizioni. Impiegati circa 600 agenti della Polizia di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta, la polizia assesta un duro colpo alla cosca Alvaro: 65 arresti

ReggioToday è in caricamento