'Ndrangheta, schiaffo alla potente cosca Alvaro: i nomi degli arrestati

Operazione "Eyphemos II". A finire in manette capi, elementi di vertice e prestanome della cosca di Sant'Eufemia d'Aspromonte, funzionalmente dipendente della famiglia mafiosa Alvaro di Sinopoli, imperante anche a San Procopio, Cosoleto, Delianuova e zone limitrofe

Nuovo colpo alla 'ndrangheta. Sono nove le ordinanze di custodia cautelare, di cui 4 in carcere e 5 ai domiciliari, emesse nell'ambito dell'operazione "Eyphemos II", condotta dalla squadra mobile della Questura e dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di capi, elementi di vertice e prestanomi della pericolosa e potente cosca Alvaro, operante a Sant’Eufemia d’Aspromonte.

Gli arrestati sono accusati a vario titolo di concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori ed autoriciclaggio, con l’aggravante dell’agevolazione mafiosa.

L'inchiesta è il seguito dell'operazione "Eyphemos" che, nel gennaio scorso, ha portato all'arresto di numerosi esponenti di 'ndrangheta a Sant'Eufemia d'Aspromonte. Ma anche di politici come l'ex sindaco Domenico Creazzo, che era stato appena eletto consigliere regionale nella lista Fratelli d'Italia, partito da cui è stato poi espulso.

Nel corso dell'operazione la squadra mobile ha anche sequestrato beni per due milioni di euro tra imprese, società, bar, ristoranti e beni immobili, non solo in provincia di Reggio ma anche ad Ancona, Pesaro Urbino e Milano.

I nomi degli arrestati

In carcere:

1. Laurendi Domenico, alias "Rocchellina", nato a sant'eufemia d'Aspromonte, 51 anni, già detenuto, indagato per trasferimento fraudolento di valori e autoriciclaggio, aggravati dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

2. Lupoi Natale, alias "Beccaccia", nato a Sinopoli, 45 anni, già detenuto, indagato per trasferimento fraudolento di valori, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

3. Gagliostro Antonino, alias "u mutu", nato a Reggio calabria, 47 anni, già detenuto, indagato per autoriciclaggio, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

4. Laurendi Rocco, nato a Cinquefrondi, 24 anni, già detenuto, indagato per trasferimento fraudolento, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

Agli arresti domiciliari:

5. Salerno Saverio, nato a Bagnara Calabra, 61 anni, indagato per trasferimento fraudolento di valori, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

6. Alvaro Rosa, nata a Cinquefrondi, 37 anni, impiegata e indagata per concorso esterno in associazione mafiosa, nonchè per trasferimento fraudolento di valori, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

7. Cuppari Gregorio, nato a Sant'Eufemia d'Aspromonte, 52 anni, commercialista, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, nonchè per trasferimento fraudolento di valori, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

8. Bonfiglio Rosario, nato a Siracusa, 46 anni, imprenditore, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, nonchè per trasferimento fraudolento di valori, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

9. Laurendi Diego, nato a Polistena, 20 anni, indagato per trasferimento fraudolento di valori, aggravato dall'aver agevolato l'associazione mafiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Calabria, terra mia", alla Festa del Cinema di Roma la presentazione del corto di Muccino

  • Nuove misure contro il Coronavirus, verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • La Calabria verso il coprifuoco e la chiusura delle scuole: in arrivo nuova ordinanza regionale

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Falcomatà battezza la sua nuova giunta: "Capaci di vincere le partite più difficili"

  • Chiusa autocarrozzeria abusiva, proprietario denunciato anche per furto di acqua

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento