rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Lotta alla criminalità / Villa San Giovanni

Ndrangheta, la Dia sequestra beni per un milione di euro

Il provvedimento è stato notificato ad un imprenditore ritenuto longa manus del padre considerato reggente della cosca Buda-Imerti di Villa San Giovanni

La Direzione investigativa antimafia, su ordine della procura di Reggio Calabria, guidata da Giovanni Bombardieri, ha confiscato i beni – per un valore complessivo stimato in quasi un milione di euro – riconducibili ad un presunto affiliato ad una famiglia di ‘ndrangheta, federata alla potente consorteria Imerti-Condello attiva nel comprensorio di Villa San Giovanni e territori limitrofi.

L’uomo – titolare di fatto di una società di servizi e che è stato anche sottoposto alla misura della sorveglianza speciale per 3 anni e 6 mesi, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza – secondo gli inquirenti sarebbe la longa manus del padre, ad ottobre 2020 condannato in appello a 14 anni e 8 mesi di reclusione, nel procedimento penale “Sansone“, perché ritenuto il reggente della cosca Buda-Imerti.

Dopo che il valore dei beni dell’indagato era risultato sproporzionato rispetto alla sua capacità reddituale, a febbraio 2021 il tribunale di Reggio Calabria aveva disposto il sequestro del suo patrimonio oggi giunto alla confisca. Si tratta di una società comprensiva dell’intero patrimonio aziendale, di due immobili e cinque appezzamenti di terreno di cui uno edificabile nella provincia di Reggio Calabria, di un immobile in provincia di Milano e di disponibilità finanziarie.

L’attività di servizio in rassegna, sviluppata dalla Direzione investigativa antimafia, efficacemente coordinata dalla procura distrettuale reggina, testimonia l’elevata attenzione rivolta all’individuazione e alla conseguente aggressione dei patrimoni e delle disponibilità finanziarie illecitamente accumulati dalle consorterie criminali di stampo mafioso, allo scopo di arginare l’inquinamento del mercato e della sana imprenditoria, con l’intento di ripristinare adeguati livelli di legalità, trasparenza e sicurezza pubblica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ndrangheta, la Dia sequestra beni per un milione di euro

ReggioToday è in caricamento