rotate-mobile
Il giuramento

Il neo ministro alla Salute Schillaci ha origini calabresi

Il padre è reggino e la madre originaria di Amantea. E' un tecnico e durante la pandemia era stato consigliere di Speranza

"Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della Nazione" ha letto la formula Orazio Schillaci (in foto) nelle mani al presidente della Repubblica Mattarella ed è il nuovo ministro per la Salute. Stamattina, infatti, Giorgia Meloni e i 24 ministri hanno giurato ed adesso il nuovo governo è in carica.

orazio schillaci-2Orazio Schillaci, 56 anni, specialista di medicina nucleare e Rettore dell’Università di Roma Tor Vergata, è romano ma con il cuore calabrese:  il padre è nato a Reggio Calabria e la madre è originaria di Amantea. I suoi legami con la Calabria sono forti e tanto da far dire che sia un calabrese doc. 

Orazio Schillaci è un tecnico e durante la pandemia era stato anche consigliere del ministro alla Salute Speranza nel comitato per il Covid. Adesso toccherà a lui guidare il Paese nella fase post emergenza e dal mondo accademico arrivano gli auguri ed i consigli. 

"Da Speranza alla speranza che il nuovo ministro della Salute, il collega Orazio Schillaci, medico e professore universitario, rettore a Tor Vergata ed esperto di medicina nucleare di fama internazionale, porti competenza e prestigio oltre che generica 'prudenza'" su Covid "e molte buone intenzioni, cose che a Speranza riconosciamo volentieri" nonostante "l'assurda conferma del Dg Aifa" Nicola Magrini, "che ora speriamo venga rapidamente defenestrato". Questo l'auspicio del virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta.

"Ad Orazio faccio i miei migliori auguri di una lunga e produttiva 'tenure' - scrive Silvestri in un post su Facebook - in un ministero sempre molto 'complicato', in linea generale, ma ancor di più in questa convulsa fase post-emergenza pandemica, in cui si agitano ancora gli opposti estremismi del chiusurismo e dell'anti-vaccinismo. Mentre la vera battaglia, quella per il potenziamento ed ammodernamento del Servizio sanitario nazionale, da cui dipende il benessere di tutti i cittadini".

La lunga carriera accademica

Orazio Schillaci è da novembre 2019 Rettore dell'Università di Roma "Tor Vergata" è stato dal 2013 preside della Facoltà di Medicine e Chirurgia, e dal 2007 è Professore Ordinario di Medicina Nucleare sia nel corso di laurea in Medicina e Chirurgia che nel corso di laurea in TRM (Tecniche di radiologia medica). Dal 2001 è poi direttore della UOC di Medicina Nucleare del Policlinico Tor Vergata; è anche presidente dell'Associazione Italiana Medici di Medicina Nucleare. Schillaci è stato membro del Comitato Scientifico dell'Istituto Superiore di Sanità, nominato dal ministro uscente, Roberto Speranza, lavorando a fianco del presidente dell'Istituto Silvio Brusaferro. Ha conseguito nel 1990 la laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università 'La Sapienza', dove nel 1994 si è specializzato in Medicina Nucleare. 

Sempre presso l'Università "La Sapienza" di Roma, nel 2000, ha conseguito il titolo di Dottorato in "Imaging funzionale radioisotopico" e nel 2009 si è specializzato in Radiodiagnostica presso l'Università degli Studi di Roma 'Tor Vergata'. E' stato poi componente di Commissioni Sanitarie per la Regione Lazio e per il Ministero della Salute, oltre che responsabile di progetti di ricerca nazionali ed internazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi, tra i quali Horizon 2020 della Unione Europea. Il rettore di Tor Vergata fa poi parte dell'Editorial Board delle 2 riviste internazionali più prestigiose nel settore della Medicina Nucleare, l'European Journal of Nuclear Medicine and Molecular Imaging e il Journal of Nuclear Medicine. E' stato revisore per numerose riviste internazionali e autore di 354 pubblicazioni edite a stampa. E' stato esperto del Consiglio Superiore di Sanità per il triennio 2006-2009.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il neo ministro alla Salute Schillaci ha origini calabresi

ReggioToday è in caricamento