Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Centro

Il rammarico di Nuccio Pizzimenti dopo la sentenza del Tar sui brogli elettorali

Il presidente dell'Associazione Cittadini per il cambiamento Pezzimenti ribadisce che il T.A.R  non è entrato nel merito dei brogli, ma si è limitato prettamente e semplicemente ad esprimersi solo sui tempi di legge idonei alla presentazione del ricorso

Il presidente dell'Associazione "Cittadini per il Cambiamento" Nuccio Pizzimenti esprime notevole perplessità e rammarico per l'esito della sentenza del T.A.R. reggino sui brogli elettorali. 

L’odierno pronunciamento del T.A.R.,  - afferma Pizzimenti - purtroppo, ha stabilito che il ricorso avrebbe dovuto essere presentato entro 30 gg. dalla proclamazione degli eletti e che i 100 voti di scarto per il T.A.R. non sono rilevanti!  Il T.A.R, dunque  non è entrato nel merito dei brogli, ma si è limitato prettamente e semplicemente ad esprimersi solo sui tempi di legge  idonei alla presentazione del ricorso. Adesso, ci aspettiamo, che le indagini della Magistratura ordinaria inchiodino alle loro responsabilità penali tutti i complici del sistema-Castorina, perché - (stando alle carte della Magistratura), - non è pensabile,  che la Sinistra tenti di tirarsene fuori con <>”

“Lo ribadiamo con forza, - conclude Pizzimenti - il sindaco Falcomatà deve capire questo dato politico e fare ciò che avrebbe dovuto fare da tempo: dimettersi, anche perchè le sue dimissioni, sono secondo noi, un fatto dovuto prima della sentenza sul caso-Miramare e prima ancora della stessa sospensiva in base alla Legge-Severino!”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rammarico di Nuccio Pizzimenti dopo la sentenza del Tar sui brogli elettorali

ReggioToday è in caricamento