Le indagini / Sbarre / Via Guglielmo Marconi

Omicidio al rione Marconi, la Squadra mobile cerca il cognato della vittima

Il fatto di sangue si sarebbe consumato al termine di una lite insorta per motivi familiari

Sarebbe stato il cognato della vittima, secondo quanto scrive l'Ansa, ad uccidere ieri pomeriggio a Reggio Calabria Antonio Morelli, di 29 anni, assassinato con un colpo di pistola al torace.

L'assassino, che è fuggito subito dopo e di cui al momento non è stata resa nota l'identità, viene adesso ricercato dalla Squadra mobile di Reggio Calabria, diretta da Alfonso Iadevaia.

L'omicidio, secondo quanto è emerso dai primi accertamenti, sarebbe avvenuto nel corso di una lite scatenatasi dopo un diverbio avvenuto in mattinata tra la sorella della vittima ed il marito.

Qualche ora più tardi Antonio Morelli, insieme al fratello, si è recato sotto casa della sorella dove ha incontrato il marito di quest'ultima. Tra i tre è sorta subito una discussione al culmine della quale il cognato dei fratelli Morelli ha sparato con una pistola un solo colpo all'indirizzo di Antonio, dandosi immediatamente alla fuga. 

Antonio Morelli è stato accompagnato dal fratello in ospedale, ma è morto poco dopo. Il fratello della vittima, nel lasciare in auto l'ospedale, ha avuto un incidente sulla rampa d'ingresso del nosocomio ed è stato ricoverato a causa delle ferite riportate. Le sue condizioni, comunque, non sono gravi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio al rione Marconi, la Squadra mobile cerca il cognato della vittima
ReggioToday è in caricamento