Sabato, 20 Luglio 2024
Il giallo

Uomo accoltellato e morto al Morelli: bloccata la macchina agli imbarcaderi di Villa

Le indagini sono in corso per cercare, prima di tutto, chi ha accompagnato la vittima in ospedale, nella zona sud di Reggio Calabria

Ancora non ha un nome l'uomo accoltellato ieri e poi abbandonato davanti all’ospedale Morelli. Le forze dell'ordine sul corpo dell'uomo, apparentemente quarantenne, non hanno trovato i documenti.

Le indagini sono in corso per cercare, prima di tutto, chi ha accompagnato la vittima in ospedale, nella zona sud di Reggio Calabria, dove, tra l'altro, non è presente il Pronto soccorso che invece è ubicato al Riuniti, zona nord della città.

La squadra mobile e la scientifica, intervenuti subito, per gli accertamenti hanno avviato le ricerche dell’auto che avrebbe trasportato il corpo dell’uomo ed hanno fermato una Fiat Punto di colore grigio.

La macchina, sospettata di essere coinvolta nel crimine, è stata bloccata presso i traghetti a Villa San Giovanni. Le indagini degli investigatori, sotto il coordinamento della procura della Repubblica di Reggio Calabria, che è stata subito informata dell'accaduto, stanno proseguendo e dopo aver effettuato i rilievi sul posto, nei parcheggi dell'ospedale, proprio davanti all'ingresso dei reparti, si stanno ascoltando i testimoni e si cercano anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza. 

I testimoni raccontano che quando il corpo dell'uomo, lacerato da gravi ferite e anche con l’intestino esposto, è stato lasciato a terra, era già morto. Sulla macchina, - sempre secondo le prime ricostruzioni - c'erano tre uomini che parlavano con accento siciliano.

Adesso c'è da capire chi è l'uomo ucciso e perché è stato accoltellato così ferocemente e poi abbandonato al Morelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo accoltellato e morto al Morelli: bloccata la macchina agli imbarcaderi di Villa
ReggioToday è in caricamento