menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I controlli dei Carabinieri

I controlli dei Carabinieri

Lite familiare al centro dell'omicidio di Antonio Pupo, arrestato il cognato della vittima

Carmelo Bersano, dopo essere stato rintracciato dai Carabinieri all'interno di un casolare abbandonato, avrebbe confessato tutto, dovrà difendersi dalle accuse di omicidio e tentato omicidio

I carabinieri di Gioia Tauro hanno arrestato il presunto autore dell'omicidio di Antonio Pupo, operaio 43enne del porto di Gioia, ucciso ieri sera a Rosarno. Si tratta del 45enne Carmelo Bersano, cognato della vittima, incensurato, che avrebbe confessato di aver sparato dopo una lite familiare. Bersano è stato individuato dai militari in un casolare abbandonato e arrestato con l'accusa di omicidio e tentato omicidio. Nell'agguato è rimasto gravemente ferito anche il figlio 18enne di Antonio Pupo, Michele, ricoverato all'ospedale di Catanzaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Stanchezza primaverile? Sintomi e rimedi naturali

Cura della persona

Trattamenti estetici per ciglia: la parola al dermatologo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento