menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli notturni dell'Arma

Controlli notturni dell'Arma

Omicidio a Rosarno, ferito anche Michele Pupo: il figlio diciottenne di Antonio

Il giovane si trova ricoverato in ospedale in prognosi riservata, i Carabinieri passano al setaccio le ultime ore di vita del giovane operaio

Si aggrava il bilancio della sparatoria di ieri notte a Rosarno. Antonio Pupo, l'operaio 44enne che è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco, non era solo. Ad accompagnarlo, da quello che si è potuto apprendere, vi era il figlio diciottenne Michele. Mentre Antonio Pupo è morto sul colpo, Michele è rimasto ferito e trasportato, pare dalla madre, al pronto soccorso di Gioia Tauro. 

Michele Pupo presentava una ferita d’arma da fuoco nell’ascella sinistra e di uscita nella zona dorsale sinistra e la sua prognosi è risersata. I Carabinieri della compagnia di Gioia Tauro, coordinati dal procuatore di Palmi Ottavio Sferlazza, stanno ricostruendo le ultime ore di vita di Antonio Pupo per cercare di ricostruire i motivi alla base dell'omicidio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Stanchezza primaverile? Sintomi e rimedi naturali

Cura della persona

Trattamenti estetici per ciglia: la parola al dermatologo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento