menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti, estorsioni e riciclaggio: schiaffo a gruppo criminale rom, i nomi degli arrestati

Operazione "Iceberg" del Comando provinciale dei carabinieri di Reggio Calabria. Le indagini dei militari hanno comprovato l'operatività del gruppo nel territorio di Ardore e Bovalino

Sono 23 le persone indagate (14 ristrette in carcere, 6 agli arresti domiciliari e 3 al divieto di dimora nei comuni di Ardore e Bovalino), nell'ambito dell'operazione "Iceberg", condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria. 

Sono accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata all’organizzazione di delitti contro il patrimonio, quali estorsioni, ricettazioni, riciclaggi, furti e truffe, nonché contro la fede pubblica, l’ambiente ed in materia di stupefacenti, aggravati dalla disponibilità di armi.

"Le indagini - spiegano gli uomini dell'Arma - hanno comprovato l'operatività di un gruppo criminale attivo nel territorio di Ardore e Bovalino riconducibile ad elementi appartenenti alle locali comunità rom, storicamente radicate sul territorio in posizione non conflittuale e non concorrenziale con le locali cosche di 'ndrangheta, che hanno organizzato e commesso delitti di rilevante gravità contro l'ordine pubblico, la persona, il patrimonio e la fede pubblica".

I nomi degli arrestati

Sono finiti in carcere:

Berlingeri Cosimo, 36 anni;
Berlingeri Francesco, 54 anni;
Feraru Iulian Florin, 34 anni;
Bevilacqua Damiano, 42 anni;
Amato Davide, 29 anni;
Bevilacqua Roberto, 39 anni;
Bevilacqua Antonio Alessandro, 27 anni;
Berlingeri Francesco;
Bevilacqua Alessandro, 30 anni;
Lavorata Cosimo, 35 anni;
Bevilacqua Maurizio, 49 anni; 
Bevilacqua Gianluca, 27 anni;
Amato Pierino, 29 anni;
Amato Attilio, 57 anni;

Ai domiciliari (con divieto di comunicare con persone diverse dai familiari conviventi): 

Berlingeri Salvatore, 59 anni;
Bevilacqua Rocco, 60 anni;
Bevilacqua Damiano, 31 anni;
Amato Mario, 48 anni;
Todarello Bruno, 58 anni;
Marrapodi Giuseppe, 56 anni.

Infine, indagati destinatari della misura non detentiva dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria: B.D., 33 anni, B.C., 33 anni, e A.A., residenti in Ardore e Siderno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento