rotate-mobile
Cronaca

Operazione "Malefix", il Tribunale della libertà rigetta alcune istanze di scarcerazione

Rimane in carcere Donatello Canzonieri, stessa sorte per Antonio Libri ed alcuni componenti della "famiglia" Molinetti che erano stati raggiunti dall'ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria

Il Tribunale della libertà di Reggio Calabria ha rigettato l'istanza di scarcerazione presentata da Donatello Canzonieri per il tramite del suo legale: l'avvocato Tonino Curatola. Il 45enne reggino, già detenuto presso la casa circondariale di Livorno per altra causa, era stato raggiunto il mese scorso dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Direzione distrettuale antimafia reggina, all'esito dell'inchiesta "Malefix" che ha interessato vertici ed affiliati delle cosche De Stefano-Tegano e Libri.

La stessa decisione è stata assunta anche nei confronti di Antonio Libri, 37 anni, ritenuto un elemento di vertice dell'omonima cosca. Rigettata, infine, anche la richiesta di alcuni componenti della "famiglia" Molinetti che erano stati arrestati nell'ambito dell'operazione "Malefix".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Malefix", il Tribunale della libertà rigetta alcune istanze di scarcerazione

ReggioToday è in caricamento