Sabato, 20 Luglio 2024
Una giornata importante

Giuramento d’Ippocrate per 60 giovani medici reggini: ecco i nomi

Durante la cerimonia, ospitata nell'auditorium dell'ordine dei medici, è stato consegnato ai neolaureati anche il codice deontologico e le borse di studio intitolate alla memoria del dottore Roberto Stella

Una cerimonia semplice ma densa di emozioni, quella organizzata dall’ordine dei medici della provincia di Reggio Calabria e ospitata nell’auditorium dello stesso Ente, per il giuramento d’Ippocrate e la consegna del Codice deontologico a più di una sessantina di neolaureati per i quali si apre un percorso professionale denso di soddisfazioni.

Nel corso dell’evento, anche la consegna di tre borse di studio, intitolata al dottore Roberto Stella, presidente dell’ordine dei medici di Varese, primo medico italiano deceduto in seguito al contagio da Covid-19 nelle fasi iniziali dell’emergenza pandemica, responsabile dell’area formazione della Federazione nazionale dell’Ordine dei medici.

Le borse sono state offerte dalla Banca Generali Private ad altrettanti neolaureati iscritti all’albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri, tra quelli che hanno partecipato all’avviso pubblicato sul sito dell’ordine e che hanno riportato la media più alta nel corso dei loro studi.

La cerimonia si è aperta con un collegamento audio con il presidente dell’ordine, dottore Pasquale Veneziano, il quale per motivi personali non ha potuto presenziare alla manifestazione. Lo stesso presidente ha fatto gli auguri a tutti i neolaureati e ai loro familiari per questo brillante obiettivo raggiunto dopo tanti anni di studi, complimentandosi con i vincitori delle borse di studio che hanno avuto delle medie di laurea altissime, come del resto anche tutti coloro che hanno partecipato all’avviso e che avrebbero, forse, meritato un premio per i loro brillanti risultati.

"Si tratta di una giornata storica – ha affermato il dottore Giuseppe Zampogna, vicepresidente dell’ordine - perché rappresenta il coronamento di un percorso di studi con la laurea che adesso è diventata abilitante. Nel senso che per i neolaureati non c’è più l’obbligo dell’esame di abilitazione ma possono essere immessi direttamente nell’attività lavorativa. Hanno autostrade aperte – ha sottolineato il vicepresidente - però devono essere molto attenti per le scelte riguardanti il loro futuro. Devono capire che questo non è un punto d’arrivo ma un punto di partenza che li deve fare maturare giorno per giorno con sacrificio ed aggiornamento".

E a proposito di carenza di medici, per il dottore Zampogna “queste giovani leve penso potranno diventare davvero le colonne della sanità. E la loro presenza, il loro futuro e programmi ci rincuorano per coprire quei gap con questa ventata di forze giovani. Inoltre, oggi sono state conferite, attraverso un procedimento specchiato, delle Borse di studio offerte dalla Banca Generali per il merito, per il profitto. E questo è un segnale per incentivare tutti ad impegnarsi sempre di più nello studio. Infine un saluto al nostro presidente, dottore Pasquale Veneziano, impossibilitato a presenziare alla cerimonia per motivi personali".    

Presente alla cerimonia la dottoressa Teresa Condello, rappresentante della Banca Generali Private. "La Banca ha accolto con entusiasmo la proposta dell’Ordine dei medici perché innanzitutto condivide gli stessi valori, cioè l’eccellenza, la professionalità e la fiducia. La banca è molto attiva in ambito territoriale, incentiva la formazione accademica e quindi l’eccellenza.

Da questo accordo è nata una convenzione attraverso la quale tutti gli iscritti all’Ordine avranno dei vantaggi competitivi per la gestione del conto corrente ma anche servizi fiduciari, ritagliati su misura. Ovviamente non possiamo dimenticare il compianto dottore Roberto Stella, perito durante il Covid, tant’è che le borse di studio sono intitolate a suo nome":

Per il dottore Bruno Porcino, tesoriere delloOrdine, si è trattato di una giornata di festa, sia per i giovani medici che per le loro famiglie. "Il giuramento d’Ippocrate, così come sottolineato nel corso del mio intervento, è molto importante perché il giovane all’inizio della sua attività professionale si mette, tra l’altro, a disposizione in tutti i possibili momenti d’emergenza. Altrettanto importante – ha aggiunto il tesoriere - è il segreto professionale, cioè il rispetto della privacy del proprio paziente. Si tratta di giovani medici che hanno ricevuto la pergamena e il tesserino d’iscrizione all’ordine in un momento molto delicato per la Sanità in Calabria che registra, secondo gli ultimi dati, fughe in massa per lavorare in altre regioni italiane. L’augurio, quindi, è che questi giovani medici rimangano nella nostra regione o. perlomeno, ritornino quando termineranno la specializzazione”".

Per il presidente della Commissione medici odontoiatri, dottore Filippo Frattima, "l’ordine sarà sempre al loro fianco con l’augurio di un futuro colmo delle soddisfazioni che questi ragazzi meritano e, nel contempo, spronandoli ad osservare il giuramento d’Ippocrate affinché possano tenere sempre in considerazione il rispetto e l’amore per i malati i quali si attendono da loro, oltre alle prescrizioni mediche, un sorriso ed una carezza anche quando saranno stanchi dopo una giornata lavorativa. La società si aspetta da questi neolaureati tanta umanità, quella stessa che si sta perdendo perché manca sempre più il contatto con il malato, affidandosi spesso alla diagnostica per immagini o alla cosiddetta medicina difensiva”.

La consegna delle borse di studio:

Di seguito i nomi dei vincitori della borsa di studio intitolata alla memoria del dottore Roberto Stella: Filippo Tripodi e Luca Costantino (iscritti all’albo dei medici chirurghi) e Alessandra Zucco (iscritta all’albo degli odontoiatri).

Ecco l'elenco dei medici

Albo odontoiatri: Giulia Cozzupoli, Vincenzo Cristiano, Giovanni Foti, Bruno Nucera, Gaia Miryam Plutino, Marta Plutino, Giovanni Rosmini, Alessandra Zucco.

Albo medici chirurghi: Michele Aliu, Maria Eugenia Alvaro, Andrea Attinà. Giuseppe Belcastro, Francesca Valeria Bellantoni, Antonino Benedetto, Marco Benedetto, Luisa Boeti, Valentina Bottino, Paolo cardile, Roberta Caridi, Ester Maria cavalli, Marzia Antonella Cilona, Luca Costantino, Valentina Cutrupi, Giuseppe De Angelis, Giulia De Marco, Giuseppe Familiari, Miriam festa, Paolo Fortugno, Pietro Furfaro, Elena Gaetano, Francesca Gebbia, Maria Teresa Giuffrè, Annalisa Ieracitano, Paolo Laface, Fabio Latella, Giuseppe Limuti, MariaPia Marafioti, Giovanni Meduri, Attilio Milicia, Antonio Minnici, Demetrio Neri, Silvio Ortolani, Erika Panetta, Angela Pellegrino, Federica Pellicone, Laura Pipino, Rossana Rossi, Demetra Russo, Tiberio Claudio Sapone, Marco Schirripa, Alessia Scordo, Carmela Vittoria Sigillò, Francesco Gabriele Siviglia, Valeria Spinoso, Carmen Stelitano, Riccardo Antonio Girolamo Tornatora, Filippo Tripodi, Maria Grazia Zampogna, Silvia Zampogna, Martina Zappia, Giulia Zema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuramento d’Ippocrate per 60 giovani medici reggini: ecco i nomi
ReggioToday è in caricamento