Palazzo Campanella, iniziano i lavori del Convegno pastorale diocesano

La tre giorni di confronto sulla tematica "Comportatevi come cittadini degni del Vangelo", si svolgerà dal 9 all'11 settembre. A presiedere gli incontri l'arcivescovo Fiorini Morosini

Il convegno dello scorso anno

Torna l'appuntamento con la riflessione comunitaria per la Chiesa paolina. Dal 9 all'11 settembre, nei giorni antecedenti le festività mariane in onore della patrona della Città, la Madonna della Consolazione, si svolgerà il Convegno pastorale diocesano di Reggio Calabria-Bova.

La tre giorni, come da tradizione, sarà ospitata nella Sala "Nicola Calipari" del palazzo del Consiglio regionale con gli incontri che avranno sempre lo stesso orario, dalle 18 alle 20.30. Il titolo di quest'anno è "Comportatevi come cittadini degni del Vangelo", ispirato dal versato della Lettera ai Filippesi e declinato anche dalle parole di papa Francesco: "Non lasciamoci rubare la speranza".

Ma come sarà strutturato il Convegno pastorale diocesano? A presiederlo sarà l'arcivescovo di Reggio Calabria - Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, che ne ha seguito la programmazione assieme al Consiglio pastorale diocesano e al Consiglio presbiterale diocesano.
"Mai come oggi - spiega il presule - i cattolici devono capire che non si può procedere con una "fede da sagrestia". In tanti si riconoscono sulle tradizioni cristiane, pochi invece sui valori: serve una presa di coscienza collettiva".

Oltre ai relatori che interverranno, sarà la Comunità chiamata ancora una volta a un autentico protagonismo. La prima giornata, il 9 settembre si aprirà con la preghiera del vespro, a cui seguirà la relazione del professor Luigi Alici dell'Università di Macerata e già presidente nazionale dell'Azione Cattolica che proporrà ai presenti una relazione sul tema "Dov'è tuo fratello?: corresponsabili per natura, prima che per vocazione".

Il 10 settembre interverrà Alessandro Rosina, docente presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, sul tema "Ora è il tempo favorevole: in un tempo di crisi della politica, il coraggio delle scelte". Infine, i laboratori tematici di discernimento comunitari dell'11 settembre che saranno ispirati dal Vangelo di Matteo e dal beato Puglisi.

In particolare, l'evangelista guiderà la riflessione dei sottogruppi attraverso un versetto: "Non può restare nascosta una città che sta sopra un monte"; mentre il sacerdote siciliano, ucciso da Cosa Nostra, sarà da stimolo attraverso la sua celeberrima citazione: "Se ognuno fa qualcosa, si può fare molto". Quest'ultimo momento rappresenterà un approfondimento formativo sui valori del Sovvenire e sul funzionamento dell'8xMille alla Chiesa Cattolica.
"Mettiamoci dinnanzi agli occhi un valore non negoziabile: il valore della dignità umana - conclude il vescovo Morosini - cercando sempre il bene comune".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa nella serata finale di Festa Madonna: diverse persone finiscono in Questura

  • Assistenti educativi in protesta, Nucera: "Il servizio partirà dopo la prima settimana di ottobre"

  • Prende forma la Polisportiva Giulio Campagna, società pronta a durare nel tempo

  • Brancaleone, incidente tra auto e pulmino: un morto e due feriti

  • Albero si spezza in via Sbarre Inferiori e finisce su due auto

  • Fiera di Penitmele, la municipale sequestra oltre 600 pezzi di merce contraffatta

Torna su
ReggioToday è in caricamento