rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
L'avvicendamento

Palazzo San Giorgio, Filomena Iatì lascia il posto ad Angela Marcianò

Sui social i sentimenti di chi lascia lo scranno e di chi si appresta a ritorna fra i banchi dell'aula consiliare "Battaglia"

Sentimenti contrastanti per Filomena Iatì e Angela Marcianò. Per loro è tempo di staffetta a palazzo San Giorgio con la prima che si appresta a lasciare il posto alla guida del movimento “Impegno e identità che, scontata la sospensione dalla carica di consigliere comunale, si appresta a prendere il suo posto fra gli scranni dell’aula “Battaglia”.

Per entrambe sono i social a fare da contenitore delle emozioni. Angela Marcianò affida ad un post breve le sue sensazioni e per salutare il suo rientro in consiglio comunale scrive: “Ho sempre pensato che onorare i propri impegni sia il segnale più tangibile della serietà di una  persona ed una  qualità imprescindibile per un politico degno di rispetto”.

Più articolato e segnato da note emotive quello di Filomena Iatì che, con la partecipazione alla commissione ambiente, ha terminato il suo mandato consiliare. “Un mandato - ha scritto - che ho voluto onorare fino all’ultimo giorno perché quello del consigliere comunale, di opposizione in particolare, è un compito arduo, particolare, perché consiste non solo nel compito di vigilanza e di controllo, ma anche in quello di essere propositivi”.

Più avanti Filomena Iatì spiega quale sia stato il suo modo di sedere in consiglio comunale e dice: “credo di aver interpretato appieno il ruolo di consigliere comunale di opposizione, senza mai pormi il problema di essere consigliere a tempo, garantendo la presenza costante e la partecipazione attiva a tutte le commissioni, muovendo aspre critiche quando è stato necessario, ma anche avanzando proposte costruttive, in diverse occasioni, nell’interesse della città”.

In poche righe, poi, Filomena Iatì ha provato a condensare le sensazioni che le sono rimaste impresse con l’esperienza politica vissuta in questi ultimi diciotto mesi. “E’ stata un’esperienza importante per la mia formazione civica - ha scritto - che ha fatto crescere e consolidare in me la consapevolezza che solo con la partecipazione e non con il presenziassimo si può determinare il cambiamento. Oggi si chiude un capitolo importante della mia vita. Si conclude un percorso di crescita personale, professionale e, nel mio piccolo, anche politico. Sono stati diciotto lunghi mesi, in cui non mi sono mai risparmiata. Ho sempre lottato e creduto in ciò che ho fatto. Ho dato tutto e non mi pento di nulla. Non ho rimpianti né rimorsi. Ho sempre fatto tutto ciò che mi competeva, compreso ciò che spetta ad un pubblico ufficiale”.

Prima dell’arrivederci a palazzo San Giorgio, infine, Filomena Iatì promette un report della sua attività politica a palazzo San Giorgio. “Tutto ciò che ho compiuto in questi diciotto mesi - ha concluso Filomena Iatì - sarà reso pubblico alla città nei tempi e nei modi opportuni. Da domani non siederò più a palazzo San Giorgio ma ciò non significa di certo smettere di fare politica e/o disinteressarsi alla città, anzi costituisce un motivo in più per continuare a combattere e far valere sempre gli interessi di Reggio e dei reggini. Io amo la mia città, oggi più che mai!”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo San Giorgio, Filomena Iatì lascia il posto ad Angela Marcianò

ReggioToday è in caricamento