Scoperte a Palizzi e Spropoli tre discariche "abusive" di rifiuti: multati cinque "furbetti"

Durante i controlli gli uomini dell'Arma del Comando stazione e i carabinieri forestali di Brancaleone hanno pizzicato cinque persone che hanno gettato l’immondizia in zona: per ciascuno di loro multe da 600 euro

I controlli dei carabinieri

Tre discariche "abusive", contenenti complessivamente circa 200 metri quadrati di rifiuti abbandonati, somo state scoperte a Palizzi e nella vicina frazione di Spropoli dai carabinieri del Comando stazione e dai carabinieri forestali di Brancaleone. 

Tanti i rifiuti trovati all’interno: prevalentemente domestici, di diverso tipo, plastica, vetro, indifferenziata, ma anche materiale inerte e rifiuti ingombranti. I carabinieri forestali hanno segnalato i siti alla Commissione straordinaria prefettizia, per gli adempimenti di competenza, finalizzati alla bonifica del terreno da parte dei proprietari (le tre piazzole, infatti, si trovano rispettivamente in proprietà privata, demaniale e comunale).

Ma i militari dell’Arma non si sono fermati qui. Guanti alla mano, hanno ispezionato i rifiuti presenti: all’interno di alcuni sacchi dell’immondizia sono stati trovati scontrini, bollette, lettere varie. Grazie a questi dati sono riusciti a individuare cinque "furbetti" che hanno gettato impropriamente l’immondizia in zona. Per ciascuno di loro è fioccata una sanzione
da 600 euro.

Continuano, dunque, i controlli della compagnia carabinieri di Bianco del Comando provinciale a tutela dell’ambiente e del territorio. Prosegue, infatti, il monitoraggio sul corretto smaltimento dei rifiuti e sul rispetto dell’ambiente, a sostegno dei cittadini e della collettività. per contrastare i reati di natura ambientale e dare così una risposta concreta alla difficile situazione vissuta dall’intera città metropolitana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo due settimane fa era stata individuata, a Casignana, un’altra discarica abusiva, non lontano dalla fiumara Bonamico, grande circa 300 metri quadrati. A fine gennaio, inoltre, ad Africo Nuovo, due fratelli sono stati denunciati per trasporto e smaltimento di rifiuti senza autorizzazione. Fondamentale, in questo senso, l’operato dei carabinieri forestali, così come l’aiuto del cittadino: ogni tentativo di smaltimento di rifiuti illegale, viste le conseguenze sul potenziale inquinamento dell’aria, del suolo e delle falde acquifere, può essere segnalato al numero di emergenza 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Pietro viene e ti prende l'ufficio a martellate": i Labate, la violenza e le estorsioni

  • Duro colpo alla cosca Labate, scattano sei arresti e il sequestro di un'azienda: i nomi

  • L'artista Tresoldi presenta "Opera": un colonnato di 46 elementi sul lungomare

  • Raccolta differenziata porta a porta, pubblicati da Avr i calendari di agosto

  • Città metropolitana, Castorina: "Pubblicati i bandi per i corsi di formazione professionale"

  • Le regole di 'ndrangheta e gli sbirri: "Gratteri, per quanto è cornuto e bastardo, ha ragione"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento