rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Scilla

Ciclista disperso nel Parco d'Aspromonte: ritrovato e salvato dai carabinieri forestali

Il giovane 28enne era riuscito a chiedere aiuto al numero di emergenza 112. Dopo i controlli medici e cure del caso, il ragazzo appariva comunque in buono stato di salute

Si era perso nel Parco d'Aspromonte andando in bicicletta. Un giovane 28enne, in sella alla propria bicicletta nelle strade sterrate aspromontane aveva smarrito il senso dell’orientamento ma era riuscito a chiedere aiuto al numero di emergenza 112. 

Così nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio, coordinato dal comandante del reparto carabinieri Parco nazionale d’Aspromonte di Reggio Calabria, i militari con la collaborazione dell’Arma territoriale di Sinopoli, dei vigili del fuoco di Reggio Calabria e del distaccamento vigili volontari di Gambarie d’Aspromonte, hanno salvato e restituito ai propri familiari il ragazzo.

Il giovane ciclista era riuscito infatti a fornire le coordinate della propria posizione e, sulla scorta di ciò, i militari hanno tempestivamente indirizzato le proprie ricerche nei pressi della località Nino Martino, agro del comune di Scilla, a circa
1800 metri sul livello del mare.

Giunti sul posto, intensificando gli sforzi con l’intento di scongiurare le difficoltà conseguenti all’imminente imbrunire, i carabinieri forestali sono riusciti ad instaurare un contatto con il giovane disperso, identificando l’origine delle urla da quest’ultimo provenienti e raggiungendolo. Dopo i controlli medici e cure del caso, il ragazzo appariva comunque in buono stato di salute.

Il positivo concludersi dell'evento è il frutto delle competenze specifiche che contraddistinguono l’operato dei carabinieri forestali all’interno del parco nazionale d’Aspromonte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclista disperso nel Parco d'Aspromonte: ritrovato e salvato dai carabinieri forestali

ReggioToday è in caricamento