rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
La scelta

Maria Lucia Parisi alla guida della sezione Anpi "Ruggero Condò"

Diego Cilio ed Irene Zante sono stati eletti vice presidenti, di Totò Zema, Patrizia Gambardella, Cecilia Zoccali, Francesco Nicolò e Giovanni Crea come componenti della segreteria

La sezione reggina Anpi “Ruggero Condò” ha eletto i propri organismi dirigenti. Unanime fiducia è stata riposta nei confronti di Maria Lucia Parisi come presidente, di Diego Cilio ed Irene Zante come vice presidenti, di Totò Zema, Patrizia Gambardella, Cecilia Zoccali, Francesco Nicolò e Giovanni Crea come componenti della segreteria.

La costituzione degli organismi dirigenti del presidio di via Pio XI 94 dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia è stata salutata positivamente dagli iscritti in un’ottica di un’ulteriore elaborazione civile, sociale e culturale.

Infatti, se in poco più di un anno sono state messe in campo svariate iniziative, con questa strutturazione si potranno sviluppare ulteriormente le medesime, come attività nelle scuole; presentazioni di sensibilizzazioni su questioni come legalità, lavoro, welfare, diritti civili, antifascismo, immigrazione ed ambiente e su personaggi ed eventi storici antifascisti; gli “sportelli” gratuitamente a servizio dei più deboli come quello “solidale” per distribuire beni prima di necessità, quello “sanitario” per fornire consulenza e quello “legale” per tutelare; la pulizia e riqualificazione di spazi pubblici abbandonati; momenti di socialità di varia natura. 

La prossima iniziativa sarà la “Pastasciutta antifascista”, evento pubblico che sarà l’occasione per ricordare quella storica organizzata dagli eroici fratelli Cervi dopo la caduta del fascismo il 25 luglio 1943 e per stare insieme nel corso di una serata di gusto e sorriso.

"Nei nuovi organismi dirigenti, la presenza di donne e uomini è ben bilanciata e c’è una buona partecipazione giovanile. Già da costituenda, la Condò si è impegnata nella promozione dei valori della Costituzione e della Resistenza e in poco più di un anno, non senza difficoltà, ma con grande passione, è cresciuta come iscritti, operatività e radicamento", afferma la Parisi.

"Non vogliamo fermarci, perché c’è tanto ancora da fare non soltanto nel fare memoria, ma anche e, soprattutto, legando i valori che ispira, quelli di libertà, giustizia, democrazia, uguaglianza e solidarietà, alla concreta difesa e valorizzazione delle conquiste resistenti e costituzionali, troppo spesso inapplicate o colpite – prosegue la neo presidente – dunque, battendoci contro ingiustizie, disuguaglianze e discriminazioni, vogliamo porci sempre più come presidio di cultura, analisi, proposta, azione e socialità, come uno spazio pubblico aperto e dialogante con cittadini, associazioni ed istituzioni, come la casa di tutti di antifascisti".

Come nostro manifesto potremmo usare le parole del compianto grande partigiano e presidente Anpi Carlo Smuraglia: "Se i tempi sono difficili e se i problemi aumentano o diventano più complessi, ricordatevi sempre che all’origine della nostra storia c’è stato il coraggio delle scelte e la forza di volontà di chi è sicuro di avere la ragione dalla sua parte” è la conclusione della Parisi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Lucia Parisi alla guida della sezione Anpi "Ruggero Condò"

ReggioToday è in caricamento