rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Il voto

Morabito si prende il timone del Pd reggino con il 98,4% degli iscritti votanti

Il neo segretario provinciale dovrà rigenerare un partito segnato da un lungo commissariamento e dai dissidi fra le correnti

antonio morabito-3-2Il Partito democratico reggino riparte da Antonio Morabito (nella foto). Lo hanno confermato con le loro preferenze gli iscritti al partito che, nella giornata di ieri, si sono recati ai seggi per esprimere il proprio consenso. 

Ad Antonio Morabito sono andati 1313 voti, il 98,4% di coloro che hanno scelto di votare. Dalle urne, poi, sono uscite 21 schede fra bianche e nulle, pari all'1,6% dei votanti. La percentuale di coloro che hanno espresso il proprio voto per l'elezione del segretario provinciale del Partito democratico si è attestata al 58%, pari a: 1334 votanti su 2298 aventi diritto.

Ora Antonio Morabito sarà chiamato a rigenerare un partito che, in questi anni, è stato commissariato ed è stato lacerato da lotte interne di correnti. "Quello che ci aspetta - ha dichiarato nei giorni precedenti il voto lo stesso Antonio Morabito - è un compito complesso e delicato, ma sono certo che il senso di responsabilità e la capacità di sintesi che hanno caratterizzato l’epilogo di questa fase congressuale siano i presupposti giusti per aprire una stagione nuova nella gestione della Federazione metropolitana del Pd. Da Reggio Calabria deve arrivare un rinnovato e rigenerato rilancio del Partito che, partendo dal rafforzamento politico nella città metropolitana e passando da quello regionale, possa determinare anche un consolidamento della maggioranza e della Giunta cittadina in un contesto di necessaria collaborazione tra gli attori di questi livelli, ma nel rispetto e nella distinzione delle relative funzioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morabito si prende il timone del Pd reggino con il 98,4% degli iscritti votanti

ReggioToday è in caricamento