rotate-mobile
L'intervento

Saccomanno saluta il ritorno in aula della Marcianò e ringrazia Filomena Iatì

Il commissario regionale della Lega in Calabria interviene sul passaggio di testimone a palazzo San Giorgio

“Riprende il cammino di Angela Marcianò che è tornata nel consiglio comunale di Reggio Calabria per portare avanti quel percorso virtuoso che l’ha contraddistinta da molti personaggi del passato che hanno utilizzato il ruolo per crescite personali e non, certamente, per dare un concreto sostegno al bene comune”.

A parlare è Giacomo Saccomano, commissario regionale della Lega in Calabria. “Non bisogna, però, dimenticare il forte impegno di Filomena Iatì, che l’ha sostituita nel periodo di sospensione, ed ha dimostrato di quanto sia importante svolgere il ruolo con impegno, professionalità e trasparenza. In 18 mesi di intensa attività la Iatì è stata sempre presente in commissione (617), ha eseguito ben 103 accessi agli atti ed ha trasmesso 8 esposti in procura”.

Per il commissario della Lega si tratta di: “Un’attività costante che ha dimostrato di come effettivamente debba essere l’impegno di un consigliere di minoranza. Angela Marcianò, ora, assumerà tale ruolo con un’eredità di impegno pesante e che dovrà portare, sicuramente, a migliorarlo e ad assumere posizioni ancor più nette, rappresentando una importante fetta della comunità reggina che ha inteso sostenere il suo progetto di effettivo cambiamento”.

“Un percorso, sicuramente, non agevole, ma che Angela Marcianò - conclude Saccomanno - saprà affrontare con la giusta professionalità e determinazione che l’hanno sempre contraddistinta e che, certamente, contribuirà a rafforzare quel fronte di cittadini che intendo la politica come impegno per il “bene comune” e non per quello personale. Un in bocca al lupo particolare, quindi, ad Angela, che saprà far valere i propri ideali rispetto ad una politica che oramai ha raggiunto i minimi storici di gradimento". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saccomanno saluta il ritorno in aula della Marcianò e ringrazia Filomena Iatì

ReggioToday è in caricamento