Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Roghudi

Fungaiolo disperso nei boschi: ritrovato con l'sms locator del soccorso alpino

L'uomo, 78enne di Melito Porto Salvo, è stato individuato dagli uomini della Stazione Aspromonte del soccorso alpino e speleologico Calabria insieme ai carabinieri forestali e ad un gruppo di volontari

Uscito alla ricerca di funghi si era perso nel cuore dell'Aspromonte. Dopo l'allarme lanciato da un altro fungaiolo, che si trovava con il disperso, l'uomo, 78enne di Melito Porto Salvo, è stato ritrovato, grazie al sistema sms locator, dagli uomini della Stazione Aspromonte del soccorso alpino e speleologico Calabria insieme ai carabinieri forestali e ad un gruppo di volontari.

I fatti

Intorno alle 14:45, la Stazione Aspromonte del soccorso alpino e speleologico Calabria è stata allertata dai carabinieri forestali di Reggio Calabria per un cercatore di funghi che si era disperso nei boschi di Pesdavoli. L’uomo, che aveva con sé il proprio cellulare, è stato individuato grazie all’ utilizzo dell’sms locator, un sistema di geolocalizzazione che, mediante un messaggio di testo inviato da una centrale operativa del soccorso alpino, fornisce le coordinate precise della persona in difficoltà.

Ottenute le coordinate, una squadra di tecnici della Stazione Aspromonte del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria insieme ai carabinieri forestali e ad un gruppo di volontari, si sono recati sul luogo, difficoltoso da raggiungere per la conformazione impervia del terreno. Attivato anche il V Reparto Volo della polizia che con un elicottero, dopo aver effettuato diversi sorvoli, è dovuto rientrare per le proibitive condizioni meteorologiche. Il 78enne è stato trovato in buone condizioni fisiche, solo un pò infreddolito ed è stato riportato sulla strada. 

Sono numerosi gli interventi risolti, in tutta Italia, grazie al sistema di geolocalizzazione sms locator, in uso al soccorso alpino. "Nel caso in cui siano presenti rete dati e copertura telefonica, - spiegano dal Soccorso alpino - l’sms locator può essere risolutivo permettendo di velocizzare notevolmente i tempi di ricerca e soccorso in zone montane ed impervie".

Il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria raccomanda a tutti "di non uscire con condizioni meteo avverse, di muoversi con estrema prudenza e di portare con sé un telefono cellulare che permetta di mettersi in contatto con i soccorsi in caso di necessità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fungaiolo disperso nei boschi: ritrovato con l'sms locator del soccorso alpino

ReggioToday è in caricamento