menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Carabinieri di Gioia Tauro

I Carabinieri di Gioia Tauro

Aziende agricole ed oleifici nella Piana, stretta nei controlli da parte dei Carabinieri

Sono state ispezionate 22 aziende, contestate sanzioni amministrative a 12 di esse per un importo complessivo di circa 25.000 euro, mentre è scattata anche la denuncia a piede libero nei confronti di 3 dei titolari.

Aziende agricole ed oleifici stanno passando sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria. Gli uomini del colonnello Marco Guerrini, negli ultimi giorni, hanno effettuato diversi controlli, denunciato alcuni titolari ed elevato sanzioni fino a 25 mila euro.

Questa attività di controllo, come fanno sapere dal comando provinciale dell’Arma, è volta a garantire ai cittadini – consumatori elevati standard di sicurezza alimentare, principi che rientrano tra le irrinunciabili priorità dell’Arma dei carabinieri, che in sinergia tra la componente territoriale e i Reparti specializzati, è sempre impegnata anche nella costante lotta alle frodi alimentari, alle agro piraterie ed alle sofisticazioni, per difendere il diritto alla salute.

Sempre attenta e costante, in tale intento, è l’attività di prevenzione e contrasto dei comportamenti illeciti di quanti, falsando le dinamiche di mercato compromettono l’immagine delle aziende che, invece, producono onestamente nel nostro Paese. Rientrano, in tale quadro, i diversi controlli posti in essere dai Carabinieri nel territorio della piana di Gioia Tauro, specie durante la stagione agrumicola e della raccolta delle olive, presso i maggiori oleifici ed aziende agricole.

Il bilancio: solo nell’ultimo trimestre, i Carabinieri Forestali di Cittanova e Laureana di Borrello, unitamente alle locali Stazioni, hanno ispezionato 22 aziende, nel complesso, unitamente ai militari delle locali stazioni e contestato sanzioni amministrative a 12 di esse per un importo complessivo di circa 25.000 euro, scattata anche la denuncia a piede libero nei confronti di 3 dei titolari.

In particolare, risale a qualche settimana fa, un controllo eseguito dai Carabinieri Forestali e dalla componente territoriale della Stazione di Laureana di Borrello, presso un frantoio a Candidoni, a seguito del quale, gli operanti hanno riscontrato lo smaltimento illecito dei rifiuti: sequestrata, nella circostanza, una vasca che conteneva i reflui della lavorazione delle olive e denunciato il titolare all’Autorità Giudiziaria.

Nel corso di altra verifica ispettiva, invece, i militari della Stazione di Feroleto della Chiesa, unitamente ai carabinieri Forestali della Stazione di Laureana di Borrello, hanno denunciato in stato di libertà due titolari di un frantoio di Maropati per furto di energia elettrica, in quanto, riscontrato durante il controllo un allaccio abusivo alla rete elettrica comunale.

Diverse anche le violazioni alle normative domestiche e comunitarie in tema di sistema di analisi dei pericoli e punti di controllo critico

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento