rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sicurezza / Gioia Tauro

Stretta dei carabinieri nella Piana: sequestrati oltre 200 chili di droga

I militari dell'Arma hanno battuto il territorio di Gioia Tauro in collaborazione con i Cacciatori di Calabria. Il bilancio: quattro denunce, un arresto ed elevate sanzioni al codice della strada per 23mila euro

I carabinieri di Gioia Tauro, coordinati dal comandante provinciale Marco Guerrini, hanno portato a compimento una serie di controlli nel territorio che hanno portato come bilancio: un arresto, quattro denunce e il sequestro di oltre 200 chilogrammi di droga.

In particolare, i carabinieri hanno arrestato un 68enne in esecuzione di un ordine di carcerazione disposto dalla procura della Repubblica di Vibo Valentia. Nello specifico, l’arrestato, al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare da scontare per i successivi 9 mesi. In tale quadro, diverse sono state anche le denunce per vari reati tra cui detenzione e coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

In particolare, a Melicucco, i militari dell’Arma, hanno denunciato in stato di libertà, per evasione, un marocchino, di 30 anni, sottoposto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione. Nella fattispecie, dagli accertamenti posti in essere dai militari dell’Arma, è emerso che l’uomo si fosse allontanato senza giustificato motivo dalla propria abitazione, o autorizzazione allo spostamento da parte dell’Autorità Giudiziaria.

A San Pietro di Caridà, in zona collinare, i carabinieri della stazione di Serrata hanno denunciato in stato di libertà due soggetti del posto, rispettivamente di 41 e 58 anni in quanto nel corso di un controllo, gli operanti hanno rinvenuto all’interno dei terreni a loro in uso circa 1000 piantine di cannabis, ancora di piccole dimensioni e pronte per essere piantate, sottoposte nell’immediatezza a sequestro penale.

Nello stesso contesto operativo, i carabinieri della tenenza di Rosarno, della stazione carabinieri forestale di Cittanova e dello squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, hanno denunciato in stato di libertà un 32enne, di Gioia Tauro, imprenditore agricolo locale, in quanto dopo un accertamento presso un terreno di sua proprietà, sono emerse diverse irregolarità relativamente alla documentazione inerente la tipologia di coltura di canapa intrapresa. Sequestrati, circa 220 chili di infiorescenze di cannabis e 90 grammi di hashish, ai fini di essere sottoposti a successivi accertamenti, a disposizione dei giudici.

Diversi, inoltre, sono stati anche i controlli dei militari dell’Arma su strada: nove sono stati gli incidenti stradali con feriti rilevati, soprattutto in orario notturno. Identificate circa 900 persone e più di 1000 veicoli, circa 60 le sanzioni riscontrate al codice della strada, per un importo complessivo di circa 23mila euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta dei carabinieri nella Piana: sequestrati oltre 200 chili di droga

ReggioToday è in caricamento