rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Lettura

Piangiolina, il regalo di Natale di Rosella Postorino in libreria

Fino a metà gennaio, con una spesa minima, il libro inedito della scrittrice di origini reggine in omaggio nelle Feltrinelli e on line

"Piangiolina" è una fiaba natalizia che è già un dono, perché si trova in libreria ma non in vendita. L'autrice di questo racconto inedito che parla di coraggio e speranza è la scrittrice reggina Rosella Postorino. Il libro si può avere in omaggio da oggi e fino a metà gennaio in esclusiva presso le librerie fisiche Feltrinelli (e online su Ibs, lafeltrinelli.it e Libraccio.it) con una spesa minima di 24 euro di titoli delle case editrici Feltrinelli, Marsilio, Gribaudo, Crocetti, Apogeo, Sonzogno e Sem. La storia, illustrata dagli acquerelli di Gianluca Folì, racconta di una bambina originale: "C’è chi nasce con i ricci e chi è veloce alla corsa campestre, chi eccelle in matematica e chi è allergico alla polvere, c’è chi fa i dispetti e va in castigo, e chi è bravo a copiare senza farsi scoprire. Poi c’è chi nasce Piangiolina, come lei". Il nome, che facilmente rimanda a una persona molto emotiva, nasce dall'esperienza personale dell'autrice. Sulla sua pagina Facebook Rosella Postorino spiega: "Questa storia l’ha scritta una tipa che sulla pagella le maestre chiamavano emotiva e che è nata in un posto in cui non nevica (quasi) mai. È una storia di Natale, però è come l’uovo: dentro c’è una minuscola sorpresa per l’anno nuovo. Quindi - conclude la scrittrice - se per Natale volete avere un libro in più da regalare, potete procurarvi Piangiolina, da mettere sotto l’albero per i bambini emotivi e per quelli che portano cappelli di lana colorati, per quelli che giocano a palle di neve e per quelli che la neve la sognano di notte, per quelli che hanno bisogno degli amici e per quelli che amano il Natale, ho sempre creduto fossero tutti, non smentitemi".

Piangiolina

Chi come Postorino è nato a queste latitudini sa che il nomignolo di quella bambina è il nostro "ciangiulina", un termine oriundo che nel libro è stato giocoforza tradotto in italiano, rendendo perfettamente l'immagine di una ragazzina ipersensibile. Un racconto emozionante ma a lieto fine, perché Piangiolina riuscirà a trasformare questa sua fragilità in una ricchezza per sé e gli altri. Scoprendo, per esempio, che con le lacrime si possono fare cose utilissime come i ghiaccioli Frignetti ai gusti di noia, stanchezza, bua, malinconia, le creme di bellezza, i dadi da brodo senza glutammato e gocce per curare il mal di denti.

Rosella Postorino, nata a Reggio e cresciuta in Liguria, vive oggi a Roma e per lei questo non è il primo libro per ragazzi. Nel 2019 ha pubblicato per Salani "Tutti giù per aria", romanzo dove la protagonista è una bambina che per piacere agli altri si obbliga a una perfezione fasulla, ma un giorno prova a vincere le sue insicurezze scoprendo qualcosa che non si sarebbe mai aspettata. Sempre per Salani quest'anno ha scritto "Io, mio padre e formiche", una lunga lettera rivolta ai ragazzi su felicità, desideri e futuro, dove condivide con la generazione dei millennials la sua storia di formazione e l'amore per la scrittura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piangiolina, il regalo di Natale di Rosella Postorino in libreria

ReggioToday è in caricamento