rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
La ricorrenza / Centro / Piazza Castello

"Esserci sempre": la polizia spegne 170 candeline e festeggia in piazza Castello

In mattinata deposta una corona d'alloro in onore dei caduti all'ingresso della questura. Nel corso della manifestazione encomi ai poliziotti che si sono distinti in operazioni di servizio

Quest'anno la polizia spegne 170 candeline. Dopo due anni di grandi restrizioni arriva alla lotta contro il Covid, la polizia torna tra le gente per celebrare questo importante appuntamento. Alla cerimonia, ospitata in piazza Castello, dal popolare hashtag #Essercisempre che ben identifica lo scopo dell'iniziativa: condividere la ricorrenza con i cittadini, ai quali è rivolto l'operato quotidiano delle donne e degli uomini della polizia, hanno presenziato le autorità militari, civili e religiose della città oltre al prefetto Francesco Messina, direttore centrale anticrimine, che a margine del suo intervento ha tenuto a sottolineare che "la sicurezza è di tutti e tutti, anche i cittadini, devono sentirsi parte della squdra Stato che quotidianamente gioca la sua partita contro il crimine organizzato e diffuso. C'è ancora un pò di strada da percorrere e gli spazi che con la repressione vengono liberati devono essere occupati subito dallo Stato con attori diversi da quelli che si occupano di repressione in senso tecnico".   

Per onorare i caduti della polizia, stamattina, i prefetti Francesco Messina e Massimo Mariani ed il questore Bruno Megale, hanno deposto una corona d'alloro presso la lapide collocata all'ingresso della questura.

Il discorso integrale del questore Megale

Nel corso della manifestazione sono stati premiati i poliziotti che si sono distinti nelle operazioni di servizio. Inoltre, per l'occasione nell'area adiacente piazza Castello sono stati allestiti alcuni stand illustrativi delle attività istituzionali.

La polizia compie 170 anni, le foto della festa in piazza Castello

Durante la cerimonia l'orchestra giovanile di fiati Giuseppe Scerra di Delianuova, diretta dal maestro Gaetano Pisano ha eseguito otto brani tra cui due del maestro Morricone ovvero Moment for Morricone e Morricone's Melody, Dynamic Concert di Michele Magnani e l'Halleluja di Leonard Cohen. Una bella manifestazione, l'artista reggina Luisa Malaspina ha donato alla questura un dipintorealizzato dal vivo in piazza Castello e dedicato alla ricorrenza odierna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Esserci sempre": la polizia spegne 170 candeline e festeggia in piazza Castello

ReggioToday è in caricamento