Cronaca Motta San Giovanni

Picchia e minaccia di morte la madre, arrestato dai carabinieri

I militari della stazione di Lazzaro hanno stretto le manette ai polsi di un 42enne che, per futili motivi, avrebbe minacciato l'anziana donna con un coltello

Malmena e minaccia di morte la madre 71enne con un coltello, per un 42enne di Motta San Giovanni si sono aperte le porte del carcere di Arghillà. Questi i fatti che sono stati accertati dai carabinieri della stazione di Lazzaro che, nei giorni scorsi, hanno arrestato il 42enne F.M., per maltrattamenti a familiari e resistenza a pubblico ufficiale.

In particolare, in base ad una prima ricostruzione di quanto accaduto, il giovane finito in manette al culmine di una lite avvenuta per futili motivi, all’interno della propria abitazione, avrebbe malmenato la madre convivente, 71enne, vedova, minacciato di morte la donna con un coltello e danneggiato le suppellettili procurandosi dei tagli.

L’uomo, che aveva tentato di darsi alla fuga, è stato rintracciato dai militari nelle immediate vicinanze dell'abitazione in stato di alterazione psicofisica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e minaccia di morte la madre, arrestato dai carabinieri

ReggioToday è in caricamento