menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Pinacoteca Civica riparte da Boccioni: una mostra celebra il grande artista nato a Reggio

La mostra sarà visitabile al pubblico, nel rispetto delle disposizioni anti Covid, tutti giorni dalle 8.30 alle 13.30 (ultimo ingresso 12.30) ed il martedì e giovedì anche dalle 14.10 alle 16.40

Con la mostra “Umberto Boccioni. Un percorso” ripartono, ufficialmente, la stagione e le attività della Pinacoteca civica. Questa mattina, all’apertura dell’esposizione che raccoglie opere di proprietà dell’architetto Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona, hanno preso parte gli assessori alla cultura, Rosanna Scopelliti, alle attività produttive, Irene Calabrò, e il direttore del Museo Archeologico, Carmelo Malacrino. L’expo, costituita da opere che arricchiscono il percorso espositivo permanente, è curata da Marisa Cagliostro e Chiara Corazziere, mentre il responsabile unico del procedimento è Daniela Neri.

"Questa mostra – ha detto l’assessore Rosanna Scopelliti – segna un altro passo nel percorso di bellezza che, come amministrazione, abbiamo immaginato per la nostra città. È nostro compito restituire, alla collettività, i luoghi della cultura, impreziosirli con la fruizione di opere uniche ricercando nell’arte, in tutte le sue forme, quella normalità perduta a causa della pandemia".

"I reggini – ha aggiunto - devono prendere consapevolezza dei tesori della propria città. Questa mostra, è un percorso d’identità, un tema a me molto caro. Se non conosciamo le nostre radici, non riusciremo mai ad affermarci fuori dai nostri confini e ad essere orgogliosi di essere reggini. Se siamo qui oggi, nonostante le difficoltà, è perché ci sono persone che hanno lavorato in silenzio e non si arrendono. Siamo in un territorio unico, di arte e cultura, che ha dato i natali a persone che hanno reso grande il mondo intero. Riappropriamoci della nostra identità".

Nel ringraziare il direttore del Museo, Carmelo Malacrino, per "l’avvio di un programma culturale comune, anche in vista del 50esimo anniversario del ritrovamento dei bronzi nel 2022, con tanti appuntamenti che serviranno a ricostruire la consapevolezza della grandezza di Reggio Calabria", l’assessore Scopelliti ha sottolineato la passione con la quale, prima di lei, la collega Irene Calabrò ha guidato le sorti della Cultura cittadina: "L’ho voluta al mio fianco perché, in questi anni, si è occupata di questi temi con grandissima professionali ed impegno, spendendosi con tutto l’amore che può esserci per questa città".

Proprio di sinergia e collaborazione ha parlato l’assessore Calabrò, ribadendo l’importanza che rappresentano i legami fra istituzioni quali museo, sovrintendenza, associazionismo e mondo del lavoro del comparto culturale: "Quello che segna questa ripresa è il fatto di non aver mai mollato facendoci trovare pronti di fronte alle difficoltà". Ha, così, ringraziato tutti "per la resistenza", sottolineando "l'importanza del lavoro di squadra di chi condivide come unico obiettivo il servizio è l'impegno per la propria città".

La mostra “Umberto Boccioni. Un percorso”, patrocinata dal Comune di Reggio Calabria, era stata inaugurata nell’ottobre dello scorso anno. L’Amministrazione comunale ha, quindi, deciso di prorogare la data di conclusione al prossimo 10 maggio, poiché il rispetto e l’attuazione delle misure anti Covid e la successiva chiusura al pubblico della Pinacoteca non hanno consentito, anche in considerazione degli ingressi contingentati, una più ampia fruizione dell’utenza alla mostra.

Sarà visitabile al pubblico, nel rispetto delle disposizioni anti Covid, tutti giorni dalle 8.30 alle 13.30 (ultimo
ingresso 12.30) ed il martedì e giovedì anche dalle 14.10 alle 16.40 (ultimo ingresso 15.50), su prenotazione
contattando il numero 0965/324822 o inviando una mail all’indirizzo: pinacoteca@reggiocal.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento