Venerdì, 19 Luglio 2024
Gli interventi

Il Pinqua fa tappa nei quartieri: appuntamento a Modena-Ciccarello, Gebbione e Arghillà

Il programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare prevede fondi per un totale di 54 milioni di euro che cambieranno il volto delle zone interessate. Ecco il calendario di eventi previsti: si parte il 20 giugno a Modena

Tre appuntamenti per capire di più e meglio quali saranno i concreti risvolti del Pinqua, il programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare, finanziato dall’Unione Europea.

Tre momenti di incontro e confronto sul territorio per illustrare i dettagli di interventi destinati a cambiare il volto di alcune zone periferiche della città di Reggio Calabria.

Entra nel vivo l’attività del Pinqua con il coordinamento dell’assessore alla “Città ordinata”, Elisa Zoccali, attraverso la programmazione di un calendario d’incontri con la cittadinanza.

Si partirà il prossimo 20 giugno, dalle 15 alle 17, all’istituto Maria Ausiliatrice di Modena, ove l’Amministrazione comunale si confronterà sul progetto denominato “Essere a Ciccarello: Equità Sociale, Sostenibilità Ecologica Residenziale”.

Un intervento che consentirà al quartiere di divenire più accessibile, sicuro, inclusivo, sostenibile e resiliente sotto il profilo dell’equità sociale e culturale, del benessere personale e abitativo e dell’innovazione tecnologica. L’importo del finanziamento per questo intervento è pari a 15 milioni di euro. Gli interventi riguarderanno la riqualificazione del patrimonio edilizio comunale e degli spazi esterni di pertinenza; la rigenerazione urbana degli spazi pubblici (Parco urbano tematico); la riqualificazione degli spazi pubblici di quartiere con interventi di contrasto ai cambiamenti climatici.

Il calendario di eventi prevede poi altre due tappe: giovedì 27 giugno, dalle 15 alle 17, nella saletta di formazione del comando di polizia locale di Reggio Calabria in merito al progetto Regia (riqualificazione ecologica grandi interventi ambientali) nella zona Reggio Sud.

Tale intervento, per un importo anch’esso pari a 15 milioni di euro, consisterà nella riqualificazione di beni dismessi dalle ferrovie e acquisiti al patrimonio comunale; riqualificazione degli spazi pubblici di quartiere con un grande intervento di tamponamento al clima; riqualificazione e potenziamento delle infrastrutture viarie strategiche e di accessibilità ai quartieri.

Il terzo appuntamento è fissato per giovedì 4 luglio, dalle 15 alle 17, al Centro di aggregazione giovanile di fronte alla chiesa di Arghillà Sud, ove verrà presentato l’intervento “Ameno Che” (“A mali estremi…nuova organizzazione di comunità in habitat essenziali”). Anche in tal caso l’importo di finanziamento è pari a 15 milioni di euro e prevede un programma di valorizzazione ecologica urbana, welfare comunitario e sevizi essenziali nel quartiere di Arghillà.

Vi saranno interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio comunale e degli spazi esterni di pertinenza; la riqualificazione urbana degli spazi pubblici di quartiere con interventi di tamponamento al clima; il potenziamento del verde e degli spazi educativi, nonché la riqualificazione delle antiche infermerie militari nel parco Ecolandia.

Complessivamente, il finanziamento ottenuto per il Pinqua è pari a 54 milioni di euro che comprende la quota di 45 milioni di quanto ammesso a finanziamento, oltre al fondo Foi (Fondo opere indifferibili) per un importo pari a 9 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pinqua fa tappa nei quartieri: appuntamento a Modena-Ciccarello, Gebbione e Arghillà
ReggioToday è in caricamento