rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Lotta allo spaccio / Platì

Piantagione di canapa indiana sul terrazzo, 56enne dopo l'arresto finisce ai domiciliari

I carabinieri hanno notato le piantine che sporgevano dalla casa durante un servizio di controllo. Sequestrati oltre tre chilogrammi di sostanza stupefacente

Aveva realizzato una piantagione di canapa indiana dentro casa, un 56enne è stato arrestato dai carabinieri nella Locride.

I militari della stazione di Platì e dello squadrone eliportato Cacciatori “Calabria”, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, hanno arrestato l’uomo che è stato trovato in possesso di tre chili e mezzo di marijuana e dedito alla coltivazione di canapa indiana avendo realizzato una piantagione “indoor” nell’ambito della sua abitazione.

In particolare, i militari dell’Arma, avendo intravisto alcune cime di piante, di sospetta natura, sporgere dal terrazzo di un’abitazione, hanno tempestivamente effettuato una perquisizione domiciliare, all’esito della quale sono state rinvenute 42 piante di canapa indiana, di altezza varabile tra i 60 cm e i 180 cm, pronte per la raccolta. La piantagione era esposta al sole e veniva coltivata con un sistema di irrigazione tradizionale. 

Successivamente, i carabinieri hanno esteso la perquisizione a tutta l’abitazione di proprietà dell’uomo, all’interno della quale sono stati rinvenuti ulteriori 3,5 chilogrammi di canapa già essiccata, pronti alla vendita. 

L’uomo è stato dichiarato in stato d’arresto e al termine del giudizio di convalida è stato posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piantagione di canapa indiana sul terrazzo, 56enne dopo l'arresto finisce ai domiciliari

ReggioToday è in caricamento