rotate-mobile
Pnrr / Centro

Passi avanti per il Museo del Mare: al via le indagini nell'area cantiere su terra

L'opera rientra tra i 14 attrattori nazionali culturali italiani e finanziati con fondi del Pnrr. La delega alla sua realizzazione è seguita dal consigliere comunale Romeo. Si punta a cantierizzare l'opera entro fine anno

Proseguono gli incontri a Palazzo San Giorgio per l'avvio delle attività propedeutiche alla costruzione del Museo del Mare di Zaha Hadid. L'opera pubblica sarà realizzata all'interno dell'area portuale di Reggio Calabria e, secondo gli obiettivi dell'Amministrazione comunale, punta a riqualificare e ridisegnare, completandolo, il nuovo fronte a mare cittadino.

Il museo di Zaha Hadid, rientra tra le opere dei 14 attrattori nazionali culturali italiani e finanziati con fondi del Pnrr. La delega alla sua realizzazione è seguita dal consigliere comunale Carmelo Romeo, indicato dal sindaco Giuseppe Falcomatà e poi confermato dall'attuale sindaco facente funzioni Paolo Brunetti.

"Le attività per la realizzazione del Museo del Mare proseguono con grande intensità - afferma Carmelo Romeo - oggi abbiamo fatto un ulteriore step molto importante. A Palazzo San Giorgio, insieme al sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, al dirigente Francesco Barreca e agli altri nostri funzionari dell'ufficio tecnico, abbiamo incontrato i tecnici della società Ales del ministero della Cultura e il direttore dello studio Zaha Hadid, Filippo Innocenti".

"Abbiamo fatto il punto sull'andamento delle attività preliminari svolte in questi ultimi mesi, ribadendo - ha aggiunto Romeo - che questa opera, per noi, è strategica, cofinanziata dal Pnrr con 53 milioni di euro e altre risorse esterne".

"Oggi - ha evidenziato - abbiamo registrato un altro passo significativo rispetto alle indagini marine che già erano partite nelle settimane precedenti nel mese di agosto, compiendo una seconda parte di rilievi, sotto terra, entrando nel cantiere dove sorgerà gran parte della struttura del Museo del Mare. Si tratta di un'area posta sotto sequestro giudiziario e abbiamo potuto avviare queste attività grazie ad un'autorizzazione dell'autorità giudiziaria".

Sui successivi passi Romeo ha ricordato: "Puntiamo entro fine anno a riuscire a cantierizzare le aree, per far iniziare il primo step dei lavori. Parallelamente lo studio Zaha Hadid sta lavorando anche al definitivo-esecutivo del Lotto 1, relativo alla vera e propria realizzazione dell'opera". "Anche in questo caso - ha concluso - indiremo una pre conferenza dei servizi, tra fine mese e il mese di ottobre, puntando ad avere una conferenza dei servizi decisoria per far partire realmente la costruzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passi avanti per il Museo del Mare: al via le indagini nell'area cantiere su terra

ReggioToday è in caricamento