La Polizia ferroviaria non si è fermata nemmeno a Natale: 4000 identificati

Il compartimento regionale traccia il bilancio delle attività svolte durante le ultime feste: 500 le pattuglie impegnate e 55 i treni presenziati

Controlli della Polfer

Sono 4000 le persone identificate, di cui più di un sesto con precedenti di polizia, 130 veicoli controllati, 7 sanzioni amministrative elevate ed una minore rintracciata e riaffidata ai propri cari. Questi i risultati nell’ambito dell’attività dei servizi di prevenzione e repressione predisposti dal compartimento della Polizia ferroviaria della Calabria nelle decorse festività natalizie, dal 18 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021.

Ogni giorno sono stati predisposti mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati a bordo dei treni  viaggiatori e nelle stazioni ferroviarie: 500 le pattuglie impegnate e 55 i treni presenziati.

L’attività di controllo,  incrementata ulteriormente per far fronte all’emergenza epidemiologica Covid-19, è stata espletata da più di 1000 operatori in uniforme e in abiti civili,  che hanno fatto ricorso anche all’uso di metal detector e all’impiego di unità cinofile per aumentare i livelli di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Consumavano in un locale oltre l'orario di apertura: fioccano multe e chiusa l'attività

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • La battaglia del primario Amodeo per una sanità pulita: "Non mi imbavaglieranno"

Torna su
ReggioToday è in caricamento