Mercoledì, 23 Giugno 2021

La Polizia locale traccia il bilancio 2020 e prepara le sfide del 2021: prevenzione e pugno duro | VIDEO

Il comandante Zucco ha ricordato la necessità di implementare l'organico del corpo, Brunetti si prepara ad una campagna di prevenzione delle occupazioni abusive del suolo pubblico: "Prima il confronto, poi i controlli e le sanzioni"

Le sfide per le donne e gli uomini della Polizia locale li hanno fissati, durante una conferenza stampa tenutasi presso la sede del comando della municipale, il comandante Salvatore Zucco, il sindaco Giuseppe Falcomatà e l’assessore Paolo Brunetti. 

Se per Zucco il 2021 dovrà essere l’hanno dell’ascolto del territorio e del “massimo impegno nel prestare il nostro servizio a favore dei cittadini per rispondere alle loro richieste”; per l’assessore Brunetti, invece, sarà l’anno in primis della prevenzione senza, però, dimenticare il lavoro di repressione dei tanti, troppi, abusi che si registrano sul territorio, partendo dall’occupazione abusiva degli spazi pubblici da parte dei negozianti reggini.

Nel giorno di San Sebastiano, patrono dei vigili urbani, il corpo di Polizia locale ha presentato il report dei risultati raggiunti nel 2020, un anno segnato dall’emergenza pandemica. “Mai come in questa occasione - ha detto il comandante Salvatore Zucco - mi corre l’obbligo di manifestare la gratitudine ai componenti del Corpo, soprattutto a quelli che hanno resistito sul campo, per le attività profuse ed offerte in questo annus horribilis.  Ricordo ancora, e come potrei dimenticarli, gli occhi smarriti del personale, all’inizio dei servizi anti-covid. Il nemico era ignoto, subdolo, invisibile, e per difenderci da esso, soprattutto  nei primi giorni ci siamo arrabattati con notevole ingegno italico. Mai abbiamo ceduto il passo allo sconforto, al timore, alla paura. Abbiamo onorato e contribuito fattivamente al piano dei controlli, non trascurando le attività di istituto”.

Ma vediamo qualche dato. Nel 2020 si è registrata una crescita esponenziale di tutte le attività operative. Diminuiscono esclusivamente, in piena sintonia con il trend nazionale a causa del periodo di lockdown, gli incidenti stradali: 627 a fronte di 891 dell’anno scorso e tre le vittime.

Sul campo della vigilanza stradale, prima vocazione della Polizia Locale per storia e per normativa,  si registra (nonostante il fermo della circolazione imposto nei mesi di marzo ed aprile) un aumento esponenziale delle sanzioni al codice della strada che passano da  48022 a 61.734 , con un incremento pari a circa il 29% sul 2019. I documenti della circolazione ritirati sono in totale 231 dei quali 164 patenti  e 67carte di circolazione.

E, poi, l’attività di polizia amministrativa e commerciale, che attraverso periodiche verifiche e controlli delle attività commerciali itineranti e fisse costituisce un vero e proprio servizio di tutela della leale concorrenza e della sicurezza della merci nel 2020 ha fatto registrare una crescita esponenziale record. Per tutti,  412  i verbali amministrativi, con in totale oltre 126.000 pezzi di merce sequestrata (per mancata certificazione di marcatura europea, falsificazione di marchi, mancanza di indicazioni in lingua italiana ecc), e circa 46 quintali  di derrate alimentari sequestrate a fronte dei 4 dell’anno scorso.

Per il 2021, ancora, le aspettative del comandante Salvatore Zucco saranno rivolte ad “ascoltare e sentire il territorio, le nostre sfide saranno quelle che arriveranno dalla voce della cittadinanza. Noi dovremo essere umili e impegnarci al massimo nel prestare il nostro servizio”.

Senza dimenticare, però, la crescita professionale e strutturale del corpo. “L’anno 2021 - ha concluso Zucco - proseguirà sulla medesima direttrice (prevista la fornitura della nuova centrale operativa, del gabinetto di foto segnalamento, dei varchi elettronici sul Corso Garibaldi ecc. ), oltre che con l’implementazione di  numerose attività formative per i componenti del Corpo e l’ampliamento del parco veicolare. Attendiamo impazienti anche una nuova stagione di acquisizione di personale a tempo indeterminato, e confidiamo comunque nell’assunzione, seppur a tempo determinato per mesi tre, di circa 50 operatori il cui impiego è previsto nell’approvato progetto per il rafforzamento della sicurezza urbana del Ministero dell’Interno per le annualità 2019/2023”.

Il tutto, come specificato da Paolo Brunetti, amplificando l’azione preventiva senza trascurare il pugno duro contro chi sceglie di non rispettare le leggi. “Uno degli obiettivi che ci siamo posti per il 2021 - ha concluso Brunetti, non prima di aver ringraziato il suo predecessore Nino Zimbalatti per il lavoro svolto - è quello di sanare i tanti abusi che ancora sono presenti sul territorio. Il riferimento è preciso a tutti i negozianti che occupano abusivamente le aree pubbliche. Si farà un lavoro preventivo, saranno interpellare tutte le associazioni di categoria, si pregheranno i negozianti al riaspetto delle regole, dopo di che partiranno controlli a tappeto e chi non rispetterà le regole verrà sanzionato”.

“Dobbiamo rivolgere un sentito ringraziamento a tutto il corpo della Polizia municipale - ha sottolineato il sindaco Falcomatà - per l’encomiabile opera svolta in questi mesi, in un momento delicatissimo a causa dell’emergenza sanitaria e a fronte di carenze di organico rilevanti.

Un plauso alla guida attenta e competente del comandante Zucco che ha dato continuità al lavoro del corpo, dopo anni di incertezze legate alla mancanza della figura apicale. I nostri agenti, ha poi rimarcato il primo cittadino, ricordando l’esempio e la fulgida testimonianza di Giuseppe Marino e Giuseppe Macheda, caduti per mano criminale nell’esercizio delle loro funzioni - sono punti di riferimento per tutta la cittadinanza.

E il superamento della prima fase dell’emergenza pandemica è dovuto, oltre all’immane lavoro di medici e sanitari e al grande senso civico dei cittadini, proprio al ruolo centrale di prossimità svolto dalla Polizia municipale. Vigilare sulla quarta città metropolitana per estensione territoriale non è un lavoro facile. Vogliamo rafforzare il supporto alla Polizia municipale non solo attraverso misure a sostegno delle risorse umane e delle strumentazioni tecniche, ma anche mediante percorsi di educazione alla legalità, in stretta collaborazione con il mondo della scuola". 

Si parla di

Video popolari

La Polizia locale traccia il bilancio 2020 e prepara le sfide del 2021: prevenzione e pugno duro | VIDEO

ReggioToday è in caricamento