rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
La nomina

Il vice questore Antonio Macagnino alla guida della polizia stradale

La sezione di Reggio Calabria accoglie il nuovo dirigente facente funzioni che sostituisce Maria Grazia Milli, da qualche mese capo di gabinetto presso la questura

Si è insediato nei giorni scorsi il nuovo dirigente facente funzioni della sezione polizia stradale di Reggio Calabria, che sostituisce Maria Grazia Milli, da qualche mese trasferita con l’incarico di capo di gabinetto presso la questura.

Vice Questore Antonio Macagnino-2Il nuovo dirigente è il vice questore Antonio Macagnino (nella foto), proveniente dalla sezione polizia stradale di Foggia, dove ricopriva l’incarico di dirigente facente funzioni.

Per il nuovo responsabile della sezione polizia stradale di Reggio, pugliese di origine, cinquantacinque anni, sposato con due figli, si tratta di un ritorno in terra calabrese. Laureato in giurisprudenza presso l’Università di Bari nel 1991 ed entrato nella Polizia di Stato nel 1996 è stato infatti destinato come primo incarico alla sezione polizia stradale di Cosenza in qualità di funzionario addetto.

Successivamente, nel 2000 è stato nominato dirigente della stradale di Vicenza e, dopo aver ricoperto per cinque anni l’analogo incarico presso la polizia stradale di Grosseto, a partire dal mese di gennaio del 2021 è stato trasferito, quale dirigente facente funzioni presso la Stradale di Foggia, dove ha prestato servizio fino al 9 gennaio scorso. Nel corso dell’anno ha ricevuto l’incaricato di costituire la sezione polizia stradale della Provincia di Barletta – Andria – Trani, che ha diretto – contestualmente al comando di Foggia – fino alla data di trasferimento in Calabria.

Durante il proprio percorso professionale ha maturato specifiche competenze nel settore della circolazione stradale, coordinando anche numerose operazioni di polizia giudiziaria sia in Veneto che in Toscana, tutte relative allo specifico settore di competenza della polizia stradale.

Ha svolto l’incarico di docente in materia di diritto penale, diritto della circolazione e diritto costituzionale, comunitario e tutela dei diritti umani in numerosi corsi di formazione per agenti della polizia organizzati presso le scuole di Vicenza e Peschiera del Garda. Presso il centro di addestramento della polizia stradale di Cesena ha inoltre tenuto corsi in materia di trasporto su strada dei rifiuti, nuove tecnologie di rilevamento degli incidenti stradali, organizzazione degli uffici infortunistica della polizia stradale, in normativa dell’omicidio stradale e in diritto comunitario e cooperazione internazionale tra le forze di polizia.

Ha ricoperto il ruolo di referente giuridico in materia di circolazione stradale per la polizia stradale della regione Toscana, è componente del gruppo di lavoro che sta ridisegnando l’organizzazione ed il funzionamento degli uffici infortunistica della polizia stradale ed è uno dei referenti nazionali per la polizia stradale in materia di trasporto su strada dei rifiuti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vice questore Antonio Macagnino alla guida della polizia stradale

ReggioToday è in caricamento