Cronaca

Diego Trotta dopo 25 anni lascia la Calabria per la Puglia

Il primo dirigente della Polizia di Stato, attualmente alla guida del commissariato di Gioia Tauro, assumerà un incarico da vicario del questore in Puglia

Diego Trotta

Diego Trotta si appresta a lasciare la Calabria. Il primo dirigente della Polizia di Stato, da qualche annno alla guida del commissariato di Gioia Tauro, fra qualche giorno assumerà l'incarico di vicario in una questura pugliese.

Il dirigente della Polizia di Stato, napoletano di nascita ma calabrese di adozione, da venticinque aveva messo a disposizione della Calabria - in particolare della provincia di Reggio Calabria - le sue doti umane e professionali nella lotta alla criminalità organizzata.

Sono stati innumerevoli gli incarichi professionali ricoperti da Diego Trotta presso la Questura di Reggio Calabria, alla Squadra mobile - dove ha diretto la sezione Narcotici - così come in altri commissariati di provincia o alla guida del Gabinetto regionale di polizia scientifica. Numerosi i risultati operativi raggiunti nella lotta alla 'ndrangheta e alla criminalità diffusa. Riconosciute da tutti, poi, le sue grandi doti umane.

Adesso in Puglia si apre una nuova stagione professionale per il primo dirigente della Polizia di Stato che la redazione di ReggioToday augura possa essere altrettanto ricca di impegni e riconoscimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diego Trotta dopo 25 anni lascia la Calabria per la Puglia

ReggioToday è in caricamento