Sabato, 20 Luglio 2024
Fondi Fse

Pon inclusione, al Comune di Reggio Calabria risorse per oltre 4 milioni

La proposta progettuale presentata dall'amministrazione è stata ammessa al finanziamento per vari interventi di sostegno alle fasce deboli

Una serie di servizi di sostegno sociale ed educativo e all'inserimento nel mondo del lavoro saranno avviati nel territorio comunale reggino. Il Comune di Reggio Calabria è stato destinatario dei finanziamenti a valere sul Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014-2020, Programma Operativo Nazionale (Pon) “Inclusione” di intervento per l’attuazione del Sostegno per l’Inclusione Attiva.

Il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (direzione generale per l’inclusione e politiche sociali) ha ammesso a finanziamento la proposta progettuale presentata dal Comune di Reggio Calabria con un’attribuzione di risorse relative al triennio 2018/2020 pari a 4.966.860,00 euro, finalizzate a rafforzare le misure attive di accompagnamento dei nuclei familiari beneficiari di Sia e Rei. 

E' stata approvata la convenzione di sovvenzione n. AV3-2016-CAL_30, per lo svolgimento delle funzioni del Comune di Reggio Calabria di Beneficiario del progetto nella gestione delle attività del Pon Inclusione FSE 2014/2020;

Gli interventi saranno di vario tipo. Servizi di sostegno educativo scolastico ed extra scolastico che prevedono la realizzazione del servizio di assistenza educativa domiciliare e territoriale rivolto a nuclei familiari e minori in situazioni di disagio sociale, educativo e culturale che necessitano di percorsi di sostegno, attraverso l'espletamento di attività di supporto alle attività scolastiche, nonchè di attività culturali e ricreative e di sostegno alla genitorialità”; attuazione dei patti per l’inclusione sociale – rafforzamento dei servizi sociali, finalizzato alla realizzazione del rafforzamento di servizi di contrasto alla povertà, rivolti ai beneficiari del Reddito di inclusione e Reddito di cittadinanza, nonché, alle persone in povertà, individuate sulla base delle condizioni economiche attestate o per i quali i servizi sociali abbiano accertato una condizione di indigenza; formazione e tirocini formativi a favore di 250 beneficiari percettori di Rdc Rei e Sia al fine di avviare percorsi di reinserimento sociale e lavorativo attraverso una rete sinergica di operatori individuati previa manifestazione di interesse; affidamento a 10 Caf risultati idonei alla procedura di convenzionamento per la ricezione, gestione e caricamento domande Rei; forniture di attrezzature informatiche e macchine per ufficio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pon inclusione, al Comune di Reggio Calabria risorse per oltre 4 milioni
ReggioToday è in caricamento