rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
L'incontro / Gioia Tauro

Il porto gioiese sotto i riflettori di Adm e Regione Calabria

Alla Cittadella il vertice fra il presidente Occhiuto e il direttore Minenna

Si è tenuto ieri, nella Cittadella di Catanzaro, un incontro tra il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, e il direttore generale dell'Agenzia delle accise, dogane e monopoli, Marcello Minenna.

L'occasione ha consentito di esaminare alcuni punti di convergenza sulle rispettive attività che le due amministrazioni svolgono sul territorio, in particolare quelle relative alla tutela della salute e della sicurezza pubblica attraverso il controllo delle merci in arrivo nei punti di snodo della Regione, reprimendo la contraffazione e i traffici illeciti.

Particolare attenzione, riporta una nota della Regione, si è concentrata sul Porto di Gioia Tauro per lo sviluppo di un rigassificatore e la sua conseguente catena del freddo che possono costituire un volano dell'economia regionale, ma anche nazionale.

Il presidente Occhiuto ha espresso "apprezzamento per la realizzazione del fast corridor tra Gioia Tauro e l'interporto di Bologna che consentirà una corsia preferenziali per il trasporto su rotaia di merci in transito con semplificazioni dei controlli doganali grazie ad un sistema di geolocalizzazione satellitare".

Sul tema il direttore Minenna ha annunciato che "stanno per essere definiti altri due fast corridor che collegheranno a breve Gioa Tauro con Padova e con Bari". È stato anche affrontato il tema delle imbarcazioni utilizzate dai migranti e abbandonate sulle coste calabre. Adm ha messo in campo uomini e mezzi sul territorio per le operazioni di recupero e smaltimento dei relitti attraverso nove procedure di bandi di gara che hanno consentito la gestione di oltre 200 imbarcazioni per liberare le coste della Regione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il porto gioiese sotto i riflettori di Adm e Regione Calabria

ReggioToday è in caricamento