menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operai al lavoro sul lungomare

Operai al lavoro sul lungomare

Operai al lavoro nelle operazioni di potatura e pulizia dei pini marittimi della Pineta Zerbi

Da lunedì si parte con la riqualificazione di viale Zerbi. La soddisfazione del sindaco Falcomatà e del consigliere Latella

La tutela del patrimonio arboreo della storica Pineta Zerbi è stata al centro di un intervento programmato dall'Amministrazione comunale. La ditta specializzata sulla cura del verde pubblico ha avviato nei giorni scorsi le operazioni di potatura e pulizia dei pini marittimi, per un intervento che si completerà nelle prossime ore.

L'impresa che sta operando sul cantiere del waterfront, passante di collegamento tra il lungomare Falcomatà e il porto cittadino, ha realizzato, inoltre, un intervento per fare in modo che le radici degli storici alberi crescano in profondità nel terreno, senza danneggiare la pavimentazione dell'area circostante e la sede stradale di viale Zerbi. 

Il sindaco Giuseppe Falcomatà e il presidente della commissione ambiente del Comune, Giovanni Latella hanno effettuato un sopralluogo sull'area, adiacente al cantiere del waterfront, per verificare di persona lo stato di avanzamento dei lavori. 

"In passato qualcuno aveva paventato l'idea che gli alberi di questa splendida pineta fossero abbattuti - ha affermato Latella - ricordo che allora si sollevò un polverone sui giornali, ma l'indirizzo del Comune, d'intesa con il sindaco, è sempre stato quello di preservare il patrimonio arboreo di quest'area, che è entrata nel cuore dei reggini.

D'accordo con l'impresa che sta effettuando i lavori sul waterfront, abbiamo programmato questo intervento di potatura, a tutela dei pini marittimi presenti, che si integrano perfettamente nel progetto di rigenerazione urbana che sta riguardando tutta la zona che dal lungomare si rivolge verso il porto, attraverso la scalinata monumentale, l'arena lido, il Lido comunale ed i viali attrezzati che collegano direttamente al parcheggio fotovoltaico e alla stazione marittima del porto.

Una volta completati i vari interventi, questa sarà una delle aree di maggior pregio di tutto il litorale e
dell'intero tessuto urbano cittadino".  Soddisfazione per l'andamento dei lavori è stata espressa anche dal sindaco Giuseppe Falcomatà.

"La riqualificazione della storica pineta Zerbi è un ulteriore importante passo in avanti nel programma di rigenerazione urbana che abbiamo messo in atto - ha commentato il primo cittadino - questo luogo sta cambiando, i lavori procedono in maniera spedita, giorno dopo giorno prendono forma gli effetti di un progetto che stiamo seguendo passo dopo passo e che cambierà il volto di quest'area che attraverso la tangenziale è uno degli ingressi al centro cittadino.

Lunedi inizieranno i lavori di riqualificazione del viale Zerbi e sarà un altro importante tassello del progetto. Già oggi, se si facesse una passeggiata, si stenterebbe a riconoscere questi spazi, adesso completamente riqualificati e che presto saranno consegnati alla cittadinanza". 

"L'idea complessiva è quella di creare un'unica continuità sul frontemare cittadino. Dal Parco Lineare Sud, che giorno dopo giorno continua a prendere forma, attraverso il ponte sul Calopinace, con il lungomare Falcomatà e poi con quest'area di collegamento che unisce il lungomare al lido comunale, con l'Arena Lido e la zona portuale e che comprende la riqualificazione del Museo dello Strumento Musicale, altro polo attrattivo del nostro complesso museale, e naturalmente il Museo del Mare che abbiamo inserito a finanziamento nei Contratti istituzionali di sviluppo e che sarà la ciliegina sulla torta al programma di rigenerazione di tutto il litorale cittadino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento