Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Escursionista reggina perde la vita precipitando dalle cascate

Si tratta della 42enne Patrizia Pepé, da tempo residente a Seregno, per lei sono state fatali le cascate di Acquafraggia

Le cascate di Acqufraggia

Patrizia Pepé, 42enne originaria di Reggio Calabria e residente a Seregno, in Brianza, ha perso la vita nel pomeriggio di domenica precipitando da un sentiero che costeggia le cascate di Acquafraggia, nel comune di Piuro, in Valchiavenna, in provincia di Sondrio.

Con lei c'era anche il compagno, un uomo di 36 anni, che si è gettato in acqua per aiutarla ma è caduto anche lui.

Entrambi, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sono precipitati per una cinquantina di metri, fermandosi in una pozza sotto il primo salto. Il 36enne, ferito, è stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale di Gravedona con l’elisoccorso, mentre per la donna non c'è stato niente da fare. Sul posto sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino e del Sagf della Guardia di Finanza, sotto gli occhi di numerosi avventori del parco delle cascate. 

"Dalle prime ricostruzioni pare che la donna abbia scavalcato la delimitazione in acciaio e abbia attraversato la parte sommitale della cascata a piedi nudi. Cosa assolutamente vietata dal regolamento e dai cartelli segnaletici", ha scritto il sindaco di Piuro, Omar Iacomella, che ha anche aggiunto: "Dispiace per quanto accaduto. Tutto ciò deve far riflettere: indossiamo sempre calzature adatte alla montagna? Abbiamo preso coscienza dei pericoli che possiamo correre? Tante volte no. La montagna non è un luna park. È meravigliosa ma va frequentata con saggezza perché purtroppo possono accadere tragedie come quella di oggi". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista reggina perde la vita precipitando dalle cascate

ReggioToday è in caricamento