menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Prefettura

La Prefettura

Vertice in Prefettura per garantire condizioni di sicurezza ai migranti della Piana

Proseguiranno le iniziative per dotare i lavoratori extracomunitari di dispositivi di sicurezza: gilet e fascette catarifrangenti e luci da posizionare sulle bici

Si è tenuta oggi in Prefettura una ulteriore riunione per un esame congiunto delle problematiche relative alla situazione della sicurezza della viabilità nella Piana di Gioia Tauro.

Al vertice presieduto dal prefetto Massimo Mariani, già preannunciato giovedì scorso in seguito ai recenti episodi di infortuni stradali a carico di cittadini extracomunitari, hanno preso parte l’assessore regionale alle infrastrutture, Domenica Catalfamo, il sindaco di San Ferdinando, Andrea Tripodi, il vice sindaco di Rosarno, Fabio Oppedisano, e i rappresentanti della Città metropolitana, del Corap - Consorzio Regionale per lo sviluppo delle attività produttive, delle organizzazioni sindacali e delle associazioni Caritas, Medu, Emergency e Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia.

Durante l’incontro è stato rappresentato come siano in corso di ultimazione gli interventi volti al rispristino dell’impianto di illuminazione dell’Asse attrezzato, lungo cui sono stati inoltre effettuati i lavori di pulizia dei margini stradali. A breve saranno avviati analoghi interventi di pulizia nell’Area industriale, per assicurare maggiore sicurezza alla viabilità anche in quella zona.

In corso di definizione anche le procedure che consentiranno, l’impiego di finanziamenti specifici per l’ammodernamento delle aree retroportuali. "Sono state poi condivise - spiegano dalla Prefettura - l’opportunità di proseguire le positive iniziative in atto per dotare i lavoratori extracomunitari di dispositivi di sicurezza (gilet e fascette catarifrangenti, luci da posizionare sulle biciclette), nonché l’esigenza di assumerne ulteriori volte ad implementare il sistema dei trasporti nella Piana, coinvolgendo i soggetti istituzionali interessati".

A questo riguardo, il prefetto ha assicurato "che sarà promosso un confronto costante tra le Istituzioni coinvolte, al fine di favorire l’individuazione degli interventi necessari a migliorare le precarie condizioni in cui si trovano i lavoratori immigrati della Piana di Gioia Tauro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento