rotate-mobile
Cronaca Palmi

Premio Caposperone 2022: ecco i nomi di tutti gli insigniti

Il riconoscimento, istituito dalla Graziano Tomarchio Tv e Caposperone, è conferito a chi quotidianamente contribuisce alla crescita socio economica della Calabria

Una serata incantevole con grandi applausi e tante emozioni ha siglato il successo della quinta edizione del Premio Caposperone svoltosi a Palmi. Un riconoscimento istituito dalla Graziano Tomarchio Tv e Caposperone e conferito a chi quotidianamente tra mille difficoltà, con coraggio e determinazione contribuisce alla crescita socio economica della Calabria.

L’evento ospitato al Caposperone Resort, presentato dai giornalisti Consolato Malara e Dominga Pizzi, si è aperto con i saluti degli organizzatori dott. Giuseppe di Francia e dell’editore Graziano Tomarchio. Una bella serata che si è aperta con l’esibizione del soprano Raffaella Marrazzo accompagnata alla fisarmonica dal maestro Adolfo Zagari che ha visto tra gli altri, la presenza di numerosi ospiti di spicco del panorama imprenditoriale, culturale e religioso della nostra regione. Tutto si è svolto all’insegna della cultura, umanità e con tanti momenti di commozione e spunti interessanti.

Questi i riconoscimenti, rappresentati da una particolare opera raffigurante un cavalluccio marino, realizzati del maestro ceramista Vincenzo Ferraro di Seminara, conferiti nelle varie categorie per le doti umane e professionali.

Premio per lo sport paralimpico e disabilità: Nazareno Insardà, presidente fondazione Aida onlus; Premio per l’imprenditoria: Giuseppe e Antonino Falduto, promotori e realizzatori del progetto Porto Bolaro; Premio per il giornalismo: dott. Pasqualino Pandullo, caporedattore Tgr Calabria; Premio per le forze dell’ordine: colonnello Salvatore Zucco, dirigente comandante polizia locale di Reggio Calabria.

Premio per l’arte e la cultura pittorica: maestro Natino Chirico, artista di fama nazionale ed internazionale; Premio per l’impegno sociale e la solidarietà: dott. Lorenzo Festicini, fondatore e presidente Istituto Nazionale Azzurro; Premio per l’università e la ricerca: prof. Peppino De Rose, esperto di politiche e programmi dell'Unione Europea.

Premio alla carriera forense: avv. Antonino Parisi, per essersi distinto in ambito forense per comportamento etico, alta professionalità e impegno, animato da passione e intelligenza, nello studio e nell'attività svolta. Il premio speciale rappresentato da una fantastica opera raffigurante una Madonna, realizzata dal maestro ceramista Vincenzo Ferraro, è stato invece consegnato a monsignor Francesco Milito, vescovo Oppido-Palmi – vice presidente Cec.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Caposperone 2022: ecco i nomi di tutti gli insigniti

ReggioToday è in caricamento