Il riconoscimento

Premio Demetra 2023 siglato da Aiparc: ecco i nomi degli insigniti

Primo riconoscimento dell'era Timpano, nuovo presidente nazionale dell'Associazione italiana parchi culturali, dopo la prematura scomparsa della professoressa Irene Tripodi

Domenica 17 settembre il sipario si è aperto sul Premio Demetra 2023 il primo dell'era Timpano, nuovo presidente nazionale dell'Aiparc, associazione italiana parchi culturali, dopo la prematura scomparsa della professoressa Irene Tripodi. 

Nel solco della memoria della donna che lo ha fondato e ne è stata presidente, ha preso il via l'evento che ha visto premiate eccellenze nazionali designate dai vari dipartimenti di cui si compone l'associazione.  Presenti le autorità cittadine di Comune e Città metropolitana.  

I premiati, accompagnati dai referenti dei dipartimenti promotori: il docente di archeologia classica prof. Fabrizio Mollo, sul palco con la referente del dipartimento archeologia, dott.ssa Rossella Agostino, il giornalista Rai dott. Dario Laruffa sul palco con il referente del dipartimento informazione dott. Tonino Raffa, il prof Giulio Sodano, ordinario di storia e direttore del dipartimento lettere dell'università della Campania sul palco col referente, presidente del Comitato scientifico, prof  Giuseppe Caridi, il dott.Pasquale Faenza,storico dell'arte e conservatore dei beni culturali sul palco accompagnato dal referente del dipartimento arte e patrimonio, nonché presidente dott. Salvatore Timpano.

Un emozionato Salvatore Timpano ha aperto questa edizione e, quando il video con le immagini rappresentanti la Vita comunitaria di Irene Tripodi hanno iniziato a scorrere, la commozione ha pervaso i presenti. I familiari della presidente, ricevendo il premio alla Memoria, hanno attestato tutta la loro dedizione ed affetto verso il mondo che la donna era riuscita a creare. 

Sul palcoscenico, gestito egregiamente dai presentatori CarloArnese e NicolettaMarra, tanta emozione ad impregnare di sé ogni passaggio, tangibile e vera come quando, l'immagine di Irene Tripodi si è materializzata nel dipinto che la raffigura, energica e sorridente, donato all'associazione dall'artista Elvira Sirio creatrice anche della statua raffigurante Demetra decorata con oro zecchino, offerta in dono ai premiati.   

A fare dono di sé e della loro bravura in una setata risplendente di stelle settembrine, di ricordi e di progetti culturali futuri, i bravissimi artisti Teresa Timpano, attrice impegnata e di grande talento, il maestro, eccelso musicista, Alessandro Calcaramo  con la giovane musicista Rita Di Grande, il maestro, chitarrista coinvolgente, Francesco Ammendolia.

Sobria, ed efficiente organizzazione della serata affidata alla cerimoniera dell'associazione Maria Rita Mallamaci.
Pregno di commozione e partecipazione l'intervento del dottor Stefano Iorfida, presidente dell'associazione Anassilaos che ha dato il patrocinio a questo evento. Commosso il presidente del Circolo Polimeni, dott. Ezio Privitera che ha messo a disposizione la struttura. 

A conclusione della manifestazione Salvatore Timpano, ha donato agli artisti che, spontaneamente e gratuitamente si sono messi a disposizione per la riuscita della serata, uno speciale ringraziamento tradotto in una targa in cristallo. 

"Vis Unita Fortior" è il motto del nuovo presidente. "Ogni singola forza unita è più forte". Un energico mantra, il proposito per la missione che si prefigge l'Aiparc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Demetra 2023 siglato da Aiparc: ecco i nomi degli insigniti
ReggioToday è in caricamento