rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Il riconoscimento

Premio internazionale Bronzi di Riace, cerimonia a Roma: i premiati

Promosso dall'associazione Proloco città di Reggio Calabria è patrocinato dal Consiglio regionale della Calabria e dal Comune reggino

Si è svolto  a Roma,  presso la 'Casa Madre del Mutilato di Guerra, in Piazza Adriana, la ventunesima edizione del Premio Internazionale Bronzi di Riace dell' Associazione Promozione Turistica Pro Loco città di Reggio Calabria.  

''Sono stati  insigniti di un riconoscimento - ha affermato il  presidente e patron del Premio Giuseppe Tripodi -quelle personalità che come fieri guerrieri hanno combattuto per la crescita e lo sviluppo della Nazione, distinguendosi in Italia e nel mondo per competenza e professionalità portando alto il nome della propria Terra''.

Il premio è patrocinato dal Consiglio regionale della Calabria e dal Comune di Reggio Calabria. Il Premio insignisce tutte quelle personalità che, come fieri guerrieri, hanno combattuto per la crescita e lo sviluppo del nostro Paese distinguendosi per competenza e professionalità portando alto il nome della propria terra.

Quest’anno la ventunesima edizione del Premio internazionale Bronzi di Riace, è assegnato tra gli altri ai prefetti Massimo Mariani e Franca Tancredi, al magistrato Maria Cordova, a monsignor Santo Marcianò, al presidente del Coni Giovanni Malagò.

E poi ancora a Corrado Calabrò, giurista, scrittore e poeta, Alexander Anthony Palermo, imprenditore nel settore alimentare che con la sua azienda esporta pizze precotte e preconfezionate in tutto il mondo, al tenente colonnello Paola La Salvia in servizio presso il Centro operativo Dia di Roma, ai chirurghi Giuseppe Bellipanni e Massimo Martelli, all'imprenditore andriese Riccardo Di Matteo Console Onorario della Repubblica Ceca, allo stilista Dmitar Dradi, e altre personalità eccellenti. Premiato anche il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano.

Una manifestazione che punta a promuovere le innumerevoli risorse artistico e archeologiche mettendo in risalto, allo stesso tempo, un altro vanto della nostra terra quali sono le brillanti menti italiane. Un modo, sottolinea Tripodi, per contribuire allo sviluppo del Paese grazie ad una serie di iniziative a carattere nazionale ed internazionale che negli anni hanno riscosso ampio favore e piena approvazione tra le Istituzioni locali e nazionali.

L’idea trainante fu l’anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace, le pregiatissime statue in bronzo rinvenute nel Mar Ionio a poca distanza dalle coste calabre e divenute simbolo della città di Reggio Calabria. Due meravigliosi guerrieri, pezzi unici al mondo, che oltre ad attrarre ed affascinare con la loro spettacolare bellezza i turisti hanno anche ispirato quest’esclusivo Premio internazionale. Che anno dopo anno ha acquisito lustro diventando uno dei vincenti cavalli di battaglia dell’Associazione Proloco città di Reggio Calabria, magistralmente capeggiata da Giuseppe Tripodi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio internazionale Bronzi di Riace, cerimonia a Roma: i premiati

ReggioToday è in caricamento