rotate-mobile
L'iniziativa

Fattorie didattiche per educare i bambini a sani stili di vita

Princi e Gallo: “La Regione promuoverà per il terzo anno consecutivo la visita gratuita degli studenti del primo ciclo, nelle fattorie didattiche della Calabria”

L’iniziativa regionale tende al raggiungimento di un duplice obiettivo: educare i bambini ad un sano stile alimentare e valorizzare i nostri prodotti.

“La scuola è come una seconda casa, un luogo dove, ancor prima dell’apprendimento formale delle singole discipline, i nostri bambini imparano a vivere, costruiscono, giorno dopo giorno, la loro personalità, attraverso percorsi ed iniziative che investono sul loro sviluppo fisico e sociale. È il luogo in cui educare i bambini a mangiare in modo sano ed equilibrato, preferendo prodotti biologici e a Km Zero, per prevenire obesità e patologie croniche e metaboliche e diffondere i principi della dieta mediterranea, del consumo di frutta, verdura e latte, nell’ottica di una cultura più rispettosa del cibo, anche per ridurre gli sprechi alimentari".

È in quest’ottica che, per il terzo anno consecutivo, la Regione Calabria promuoverà la visita gratuita degli studenti del primo ciclo, nelle fattorie didattiche della Calabria.

A dichiararlo in una lettera indirizzata ai dirigenti scolastici della Regione, per il tramite dell’Ufficio scolastico regionale, la vicepresidente della Giunta Regionale, Giusi Princi, e l’assessore regionale all’agricoltura, Gianluca Gallo.

“Infatti – specificano Princi e Gallo -, anche quest’anno, nel periodo compreso tra febbraio 2024 e giugno 2024, sarà data agli studenti delle Istituzioni scolastiche di primo grado la possibilità di prender parte ad attività di informazione, promozione ed educazione alimentare in materia di agricoltura biologica. Le attività didattico–laboratoriali saranno gratuite e potranno svolgersi o presso le sedi degli Istituti scolastici interessati, o nelle diverse fattorie didattiche diffuse in Calabria e coordinate da Arsac. Verranno allestite mostre sulla biodiversità e sulle produzioni biologiche, oltre che aree di degustazione guidata per spiegare e far sperimentare, ai bambini delle scuole aderenti, le bontà e la salubrità dei prodotti genuini calabresi, rigorosamente biologici”.

Le giornate laboratoriali si terranno tra il primo marzo 2024 e il 10 giugno 2024 nelle seguenti sedi individuate da Arsac: Csd San Marco Argentano (Cs); Csd Gioia Tauro (Rc); Csd San Pietro Lametino (Cz); Csd Montebeltrano (Cs); Csd Villa Margherita Cutro (Kr); Csd Locri (Rc); Csd Mirto (Cs).
Le scuole interessate, potranno aderire all’iniziativa mandando una mail all’indirizzo teresa.nicoletti@arsac.calabria.it.

“Insieme al presidente Occhiuto e alla giunta tutta – dichiarano infine la vice presidente Princi e l’assessore Gallo - vogliamo che la sensibilizzazione verso uno stile alimentare sano che deve partire dalle scuole e che coinvolga la società civile tutta, rappresenti uno dei più importanti strumenti di prevenzione oltre che di crescita sana dei bambini calabresi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fattorie didattiche per educare i bambini a sani stili di vita

ReggioToday è in caricamento