rotate-mobile
Cronaca Bova

Chiude il progetto culturale Odissea: il bilancio dell'iniziativa

In due mesi la full immersion nell’arte e nello spettacolo ha coinvolto a Bova Marina noti artisti calabresi e non solo

Due mesi intensi, ricchi di interessanti eventi culturali e artistici che hanno animato e valorizzato la Biblioteca comunale Pietro Timpano di Bova Marina. Il progetto "Odissea. Racconti di un viaggio nella Calabria greca", con la direzione artistica dell’attore Gigi Miseferi, è stato promosso e realizzato dal Comune di Bova Marina con il cofinanziamento della Regione Calabria nell’ambito dell'avviso pubblico per il sostegno di attività di animazione nei beni culturali - annualita 2020  - pac 2007/2013.

Una full immersion nell’arte e nello spettacolo che ha coinvolto noti artisti calabresi e non solo, come la cantante Marinella Rodà con la sua band, l’attore Gigi Miseferi, il cantastorie Fulvio Cama e lo storico Daniele Castrizio, la compagnia Teatrale TeatroP, il comico calabrese Piero Procopio, la cantautrice persiana Farzaneh Jobahchi, gli attori Dario Zema e Carlo Colico, gli artisti di strada siciliani Circo Ramingo e i Fuocolesi.

E non sono mancate iniziative culturali e formative con incontri letterari, workshop e laboratori che hanno coinvolto nel mese di Settembre, bambini, famiglie, giovani e anziani. Tra i laboratori quello di teatro comico ideato dall’associazione "Calabria dietro le quinte" che ha visto alternarsi come docenti gli attori calabresi Gigi Miseferi, Gennaro Calabrese e Rocco Barbaro, un laboratorio di teatro-danza per i ragazzi disabili diretto dal coreografo reggino Giovanni Battista Gangemi, un laboratorio creativo di lettura animata per ragazzi curato dall’attore Silvio Cacciatore e uno sulle nuove tecnologie per il patrimonio culturale e il cinema con l’esperto di Vitaliano Gallo.

Interessanti anche i laboratori di grecanico curato dal docente Salvatore Dieni, creativo di street-art dell’associazione Calliurghia, Consulta Giovanile e dall’artista Sara Tuscano, di Lira calabrese con l’artigiano bovese Francesco Siviglia, di riciclo ambientale e di lingua inglese per i bambini con l’imprenditore Mel Iiriti diretti dalla Proloco di Bova Marina.

E poi, incontri letterari della casa editrice "Città del Sole edizioni", con la presentazione di testi di autori calabresi e suggestive letture sceniche interpretate da giovani attori. Inoltre, nell'ambito del progetto, è stata allestita la mostra fotografica “Viaggio nell’Aspromonte greco”, con scatti dei comuni dell’Aspromonte greco (Condofuri, Gallicianò, Roccaforte del Greco, Roghudi, Bova), che attestano le tracce della cultura magno-greca.

Tutti i partecipanti hanno fatto uno straordinario viaggio nella Calabria greca attraverso un metodo di narrazione sperimentale innovativo, esplicato nelle molteplici forme dell’arte scenica e visiva. Entusiasta dell’iniziativa l’assessore alla cultura Francesco Orlando che ha ribadito come “il progetto ha rappresentato un’importante opportunità di fruizione e animazione degli spazi della Biblioteca Comunale, coinvolgendo i cittadini in un processo di rilancio culturale avviato negli ultimi anni, sul territorio e che mira a promuovere e valorizzare i nostri beni culturali e le eccellenze artistiche calabresi".

"Grazie a questo progetto integrato che ha dato un concreto impulso alle iniziative estive dell’amministrazione comunale, abbiamo offerto ai numerosi turisti presenti sul territorio, momenti di svago e divertimento ma soprattutto, abbiamo permesso ai nostri giovani di fare e nutrirsi di cultura" - conlcude soddisfatto l’assessore al turismo e spettacolo Franco Plutino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude il progetto culturale Odissea: il bilancio dell'iniziativa

ReggioToday è in caricamento