Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

"Il Provinciale" porta le sue telecamere in giro per l'Area grecanica

Il programma di Rai2, condotto da Federico Quaranta, ha fatto tappa Africo, passando per Roghudi e Pentedattilo, la puntata andrà in onda sabato alle 17.10

Pentedattilo

Sabato 10 aprile, alle 17.10, su Rai2, Il Provinciale: il programma di Giuseppe Bosin, Andrea Caterini, Lillo Iacolino, Francesco Lucibello e Federico Quaranta, a cura di Simona Fuso e Valentina Loreto, produttore esecutivo Alessandra Badioli e con la regia di Filippo De Masi, ci porterà  in Aspromonte, un luogo dove non si ammira la natura, “si diventa” natura, fino a creare una simbiosi.

Per molto tempo questa terra ha generato paura: leggende spaventose e ingiustizie profonde hanno rischiato di coprire una bellezza unica e potente. Questo luogo, nonostante l’uomo contemporaneo abbia dato il peggio di sé, ha una storia millenaria: Greci, Bizantini, Normanni e Aragonesi lo hanno abitato.

Qui si è parlato il greco fino al 1970. Di sicuro la vita non è stata e non è semplice; qui gli uomini sono uomini fin da bambini, in Aspromonte non si piange e il dolore aiuta a diventare forti. Il viaggio inizia e finisce ad Africo, passando per Roghudi e Pentedattilo, borghi fantasma dal fascino eterno. Seguiremo la fiumara dell’Amendolea che come un drago attraversa queste montagne aspre e luminose.

Alla fine di questo cammino selvaggio, nel cuore della Calabria Grecanica, avremo sconfitto tutte le paure, fino a scoprire che questa è terra di poeti, di utopie e che da questi monoliti a strapiombo sul mare, all’orizzonte, si vede il futuro.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Provinciale" porta le sue telecamere in giro per l'Area grecanica

ReggioToday è in caricamento