rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Immissioni in ruolo

Ancora senza graduatoria i docenti di sostegno del concorso scuola media

Dopo le prime assunzioni, oggi si conclude anche la call veloce e adesso 118 insegnanti rischiano di essere scavalcati dalle Gps, nonostante siano disponibili 126 posti

Continua l'impasse burocratica che sta impedendo di partecipare alla immissioni in ruolo ai docenti di sostegno calabresi della scuola media vincitori dell'ultimo concorso. Dopo la prima lettera di segnalazione, tre settimane fa, la situazione non si è sbloccata e risulta ancora assente la graduatoria del concorso, senza la quale questi docenti, nonostante abbiano sostenuto il concorso vincendolo o acquisendo l'idoneità, non possono rientrare nelle attuali assunzioni per il prossimo anno scolastico. Dopo aver perso il treno del ruolo dalle graduatorie principali  (Gae e appunto Gm concorsuali, nelle quali però gli insegnanti citati non erano stati inseriti rimanendo esclusi) e la call veloce per assunzioni fuori regione, che si conclude oggi, le successive assunzioni programmate saranno ora quelle dalle Gps. Sottraendo la possibilità di 126 posti liberi nelle scuole calabresi che di diritto, nella gerarchia tra graduatorie, sarebbero dovuti andare ai docenti in questione. I candidati che hanno sostenuto l'orale il 1 giugno scorso sono 118 in tutta la Calabria e, come spiegano, "con una simile disponibilità tutti i vincitori e gli idonei sarebbero potuti essere in cattedra da questo settembre". Penalizzati, come tanti colleghi delle altre regioni, dalla tempistica illogica stabilita dal Miur (immissioni ordinarie fino al 2 agosto, call veloce dal 3 al 10 e successivamente assunzioni da Gps), i docenti avevano però concluso regolarmente il concorso in tempo utile perché si potesse formalizzare la loro posizione di vincitori o idonei prima dell'avvio delle procedure. Invece, scrivono, "siamo stati completamente tagliati fuori. Il Miur ha prorogato le immissioni in ruolo al 31 agosto, tant'è che diversi uffici scolastici regiobali (ad esempio Piemonte) hanno esplicitamente avvisato che saranno coinvolte nelle immissioni in ruolo le graduatorie di merito pubblicate entro e non oltre il 31 agosto. Paradosso di tutta questa situazione è che, nonostante si possa assumere da Gm entro il 31 agosto, gli uffici regionali devono procedere nei tempi prestabiliti con le assunzioni straordinarie da call veloce e Gps prima di effettuare le fasi ordinarie per le graduatorie di merito non ancora disponibili". La considerazione dei docenti prosegue con grande amarezza e il senso di subire un'ingiustizia: "A concorso espletato, in Calabria si preferisce dare le cattedre a chi non ha sostenuto un concorso mentre chi lo ha sostenuto e superato con grandi sacrifici si ritrova bloccato e intrappolato a causa di un sistema di reclutamento che, a differenza di tutti gli altri settori, va di fatto a non agevolare proprio noi". Ovvero proprio i docenti che, nelle parole del ministro, dovrebbero finalmente realizzare quel ricambio di cattedre fondato sulla preparazione nelle varie discipline e nella metodologia di insegnamento assicurato dal superamento di un concorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora senza graduatoria i docenti di sostegno del concorso scuola media

ReggioToday è in caricamento