rotate-mobile
Il progetto

Formazione e cultura, protocollo tra Accademia di belle arti e Comune di Bova

Iniziativa finalizzata a un lavoro sinergico tra le due istituzioni per incentivare la diffusione di conoscenze e competenze

Un protocollo per promuovere e valorizzare il territorio unisce l'azione di Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e Comune di Bova. L'accordo è stato firmato ieri pomeriggio dal direttore dell'AbaRc Piero Sacchetti e dal vicesindaco di Bova Gianfranco Marino e vedrà la collaborazione delle due istituzioni per incentivare la diffusione di conoscenze e competenze. All'incontro erano presenti anche il vice direttore dell'AbaRc Domenica Galluso, l'architetto e responsabile dell'ufficio tecnico del Comune bovese Giovanni Malara e la professoressa Margherita Festa, direttore del museo della ingua G. Rohlfs e responsabile per i rapporti delle scuole e l'università.
"L'Accademia prosegue quel percorso atto a progettare attività artistico-culturali e sociali per valorizzare il vasto e prezioso patrimonio del nostro territorio - ha affermato il direttore Sacchetti -. Grazie a questa incisiva interazione con gli enti, la scuola mette a disposizione le proprie competenze scientifiche, formative con la partecipazione attiva di studenti e docenti altamente qualificati. Questo protocollo d'intesa, valido per tre anni, è frutto di una sinergia con gli attori istituzionali e punta soprattutto a favorire e sostenere la trasmissione di competenze ai nostri ragazzi promuovendo crescita e lavoro".
Entusiasta dell'iniziativa il vicesindaco Marino. che ha messo in evidenza "l'operato dell'accademia, sede primaria di alta formazione artistica, specializzazione e ricerca del settore" e si è soffermato "sull'importanza del fare rete e del sistema di scambi culturali ed artistici con soggetti pubblici, privati, nazionali ed internazionali".
"Con il corpo docente e gli allievi dell'accademia, guidati sapientemente dal direttore Sacchetti, non vogliamo solo mostrare le bellezze e le potenzialità del Comune di Bova ma, puntare a quella ricerca correlata alla produzione artistica, anche in relazione alle tradizioni e peculiarità del territorio - ha aggiunto il vicesindaco -. Lavoriamo insieme per dare impulso a progetti innovativi, attività culturali e didattiche che permetteranno uno scambio di competenze. Tutto ciò è indispensabile per la crescita intellettuale e professionale dei giovani creativi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione e cultura, protocollo tra Accademia di belle arti e Comune di Bova

ReggioToday è in caricamento