rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
La protesta

Psichiatria, l'Usb scende in piazza per chiedere risposte al commissario dell'Asp

Domani presidio davanti la sede dell'Azienda sanitaria dopo mancata risposta alla richiesta di incontro che era stata avanzata dal sindacato

Domani mattina, dalle ore 10.00, la Usb, insieme ai lavoratori delle strutture psichiatriche reggine, sarà in presidio sotto gli uffici della direzione generale dell'Asp di Reggio Calabria in Via Diana, a seguito della mancata risposta alla richiesta di incontro avanzata al commissario Di Furia il 19 maggio scorso.

A spingere verso la richiesta di incontro fatta al nuovo commissario dell'Asp 5 sono le ben note problematiche del settore psichiatria nell'area della città metropolitana reggina, sia quelle generali come i cronici ritardi nei pagamenti, il mancato accreditamento delle strutture e il vergognoso blocco dei ricoveri, sia problematiche particolari di alcune cooperative che penalizzano lavoratori e utenti.

“Ancora una volta - si legge in una nota - facciamo appello alla cittadinanza a non lasciare soli questi lavoratori e soprattutto utenti e familiari: oltre cento sono infatti i pazienti psichiatrici costretti a ricorrere a strutture fuori provincia, mentre tanti altri sono costretti ad affrontare la malattia in casa, con tutto quel che ne consegue per le famiglie”.

“Una società - si legge infine - che si dice civile non può accettare che fasce deboli della cittadinanza siano impossibilitati ad accedere a cure e assistenza, mentre servizi come quelli finalizzati alla riabilitazione e alla risocializzazione cancellati e le strutture residenziali trasformate in meri parcheggi per malati. Invitiamo perciò tutte e tutti a partecipare martedì 14 giugno a questo presidio, insieme ai lavoratori, a sostegno dei malati psichiatrici e dei loro familiari”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psichiatria, l'Usb scende in piazza per chiedere risposte al commissario dell'Asp

ReggioToday è in caricamento